La quinta edizione di “Una notte al Museo” sarà pro-Sardegna

Croce RossaIl Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, nell’ambito del progetto “Una notte al museo” che si terrà sabato 30 novembre, supporterà la campagna di raccolta fondi della Croce Rossa Italiana per la popolazione della Sardegna, gravemente colpita dall’alluvione dei giorni scorsi.

 

L’iniziativa, promossa dalla Direzione generale per la Valorizzazione del patrimonio culturale, sarà orientata al tema della solidarietà. In occasione, dunque, del quinto appuntamento della manifestazione, che vedrà l’apertura straordinaria dalle 20 alle 24 dei principali musei statali italiani, nelle strutture che aderiscono al progetto, saranno messi a disposizione appositi spazi per consentire ai volontari CRI di raccogliere le donazioni dei visitatori.

L’edizione del 30 novembre di “Una notte al Museo” sarà ricca di eventi di musica, danza, teatro e attività dedicate a tutti i tipi di pubblico. Nella Provincia di Viterbo a Bagnaia, presso Villa Lante, sarà possibile assistere ad una proiezione video-art “Jeux d’Eau” di Cariddi Mc Kinnon Nardulli e Jérome Chadefaux Glomaud. A Caprarola, presso Palazzo Farnese, all’interno del Festival di prosa “I Quartieri dell’Arte” la Società Cooperativa Teatro Stabile delle Arti Medievali di Gian Maria Cervo si esibirà nella performance“Il Tempo libero”.

Per l’elenco completo degli eventi e degli istituti che aderiscono all’iniziativa, consultare il sito www.beniculturali.it e www.valorizzazione.beniculturali.it.

Per sapere cosa sta facendo Croce Rossa Italiana a sostegno della popolazione sarda colpita dal maltempo è possibile consultare il sito www.cri.it e continuare a sostenere l’iniziativa di raccolta fondi della Croce Rossa, anche tramite la numerazione solidale 45500, attiva fino al 4 dicembre.

   

Leave a Reply