“La Regione deve fare chiarezza sul temo della smaltimento rifuti di Roma Capitale”: lo chiede il Comune di Viterbo

Pubblichiamo la nota del Comune di Viterbo sulla questione “smaltimento rifiuti di Roma Capitale”, con particolare riferimento a controlli e competenze:”In attesa di acquisire ufficialmente tutte le notizie richieste nel pomeriggio di ieri all’assessorediscarica-malagrotta regionale Civita, in queste ore impegnato in consiglio regionale, il Comune di Viterbo si aspetta che la Regione faccia chiarezza sul tema dello smaltimento dei rifiuti di Roma Capitale presso la discarica di Monterazzano. Ciò premesso, questa

amministrazione vuole ribadire un altro aspetto, già chiaro e definito, che riguarda l’ambito delle competenze e dei controlli. Tutto è riportato nella normativa di riferimento – D. Lgs. 152/2006 e L.R. 27/1998 – che riassume il quadro delle competenze in materia di gestione e controllo del ciclo dei rifiuti urbani. Nello specifico, il codice ambientale prevede che i comuni concorrano alla gestione dei rifiuti urbani e assimilati prodotti nel proprio territorio. Spettano allo stesso comune la realizzazione degli impianti fissi per la gestione dei rifiuti urbani, come ad esempio le cosiddette isole ecologiche, l’adozione dei regolamenti per la disciplina e la gestione dei rifiuti urbani e infine il controllo sul corretto conferimento dei rifiuti da parte dell’utenza al servizio di raccolta nell’ambito del proprio territorio.

Spettano invece alle Province le funzioni di coordinamento a livello di ambito territoriale ottimale e di controllo periodico su tutte le attività di gestione dei rifiuti nello stesso territorio, nonché l’irrogazione delle relative sanzioni. Il lavoro svolto fino ad oggi dalla Provincia di Viterbo nell’ambito dei controlli attraverso la Polizia provinciale rientra pienamente tra le competenze dell’ente Provincia. Un lavoro ben svolto, ma comunque un dovere previsto dalla normativa”.

   

Leave a Reply