“La Regione interverrà in maniera tempestiva sulla vicenda del trattamento rifiuti di Roma”: lo afferma il presidente della VI Commissione, Panunzi

Riceviamo da Enrico Panunzi, presidente Sesta Commissione Regione Lazio e pubblichiamo: “La Regione Lazio interverrà in maniera tempestiva sulla vicenda del trattamento dei rifiuti di Roma nella discarica di Casale Bussi e dello smaltimentomonnezza-viterbo a Monterazzano: dallo scorso primo dicembre, comunque, la situazione a Casale Bussi dovrebbe essere tornata nella normalità. Io stesso, da presidente della Commissione Ambiente, sto seguendo da

vicino la vicenda. Ricordo comunque che lo smaltimento dei rifiuti trattati può essere effettuato in ogni discarica autorizzata. Nella fattispecie in questione la Regione Lazio lo scorso 11 ottobre ha comunicato ad Ecologia Viterbo (la società aveva richiesto chiarimenti in merito al trattamento dei rifiuti di Roma) che la questione andava presentata al Commissario straordinario per l’emergenza rifiuti. Non c’è quindi traccia di nessuna autorizzazione da parte della Regione (che come detto non è competente) né, a quanto mi risulta, da parte del Commissario. L’Assessorato all’Ambiente interverrà con una nota per chiarire e salvaguardare le prerogative della Tuscia e della Sabina, in ossequio alla programmazione regionale che riserva la possibilità di smaltire i rifiuti a Monterazzano per i Comuni del Viterbese e del Reatino. Del resto la stessa Ecologia Viterbo ha a disposizione un plafond annuale per il conferimento dei rifiuti che non può essere sfiorato E’ chiaro che atteggiamenti di solidarietà siano dovuti e anche auspicabili in una situazione emergenziale come quella di Roma. Ma non si può non ribadire, quindi, che a Viterbo devono essere smaltiti solo i rifiuti dei Comuni della provincia di Viterbo e di Rieti: in questo senso interverrà la già citata nota della Regione Lazio. Enrico Panunzi, presidente Sesta Commissione Regione Lazio

   

Leave a Reply