La regista Cinzia Th Torrini con il compagno ed attore Ralph Palka a Cellere

CELLERE – Una piacevole visita a sorpresa ha impreziosito l’ultima giornata di Cellere tra natura e tradizione. Tra la tanta gente che ha affollato la Valle Cellere PremioSindacodel Timone erano presenti la regista Cinzia Th Torrini con il compagno, e attore, Ralph Palka. Un incontro che ha incuriosito tantissimo i presenti, che si sono avvicinati, hanno chiesto autografi e fatto foto ricordo. La

famosa regista, di cui in questi giorni sono state apprezzate le repliche di Elisa di Rivombrosa e Terra ribelle, ha salutato dal palco, dopo aver ricevuto omaggi di prodotti tipici dalle mani del sindaco Peroni, e ha sottolineato la sua vicinanza alla Maremma: “Chi ha visto Terra ribelle conosce la mia passione per questi luoghi, anche se per girare purtroppo siamo finiti lontano. Magari ci saranno altre occasioni, perché questa terra ha molto da raccontare, potremmo ambientarci storie di Maremma moderne, me lo auguro. Al momento sarò impegnata a Ponza, per le riprese di ‘Un’altra vita’, la nuova fiction Rai che vedrà protagonista Vanessa Incontrada”. Nel pomeriggio si è svolto il tradizionale Cellere PremioMariPalio dei sapori, che coinvolge i Comuni dell’associazione Terre della Maremma.

Una gara ad eliminazione, con due cavalieri che si sfidano in velocità girando intorno ad una fila di balle di fieno per conquistare ‘una corona di salsicce’. Il primo che arriva passa il turno fino alla fase finale, che ha visto contrapposti Magliano in Toscana contro Ischia di Castro, e che ha visto trionfare il cavallo con i vessilli toscani. Fantini e cavalli erano stati come sempre assegnati per sorteggio nel pomeriggio, tra gli iscritti all’associazioni Fiori di Maremma, quest’anno supportati da cavalieri di Viterbo e Cellere.

L’assessore Gianfranco Pasterelli ha ritirato il premio per conto del Comune, che vanta così la vittoria nel palio di Cellere tra natura e tradizione, secondo Ischia di Castro, terzo Canino. La seconda premiazione è andata al personaggio cellerese dell’anno: il vincitore è stato Massimo Mari, campione europeo di tiro difensivo, che, come sottolineato dal sindaco Peroni “Porta il nome di Cellere in giro per il mondo, con un palmares di tutto rispetto”.

A sorpresa le associazioni hanno assegnato una targa all’attivissimo primo cittadino, per il grande impegno profuso sempre pensando al bene del paese. Il palio è stato seguito da numerosi sindaci del territorio, dall’assessore provinciale Staccini e dal consigliere regionale Sabatini. La quindicesima edizione di Cellere tra natura e tradizione è così terminata, registrando un ennesimo successo di pubblico e l’accrescimento di immagine del grazioso borgo immerso nel cuore della Maremma.

   

Leave a Reply