Sardegna. 18 morti e 2mila sfollati. Decretato lo stato di emergenza. Letta arriva a Olbia. Stanziati 20 milioni dal Governo per i primi soccorsi

Aggiornamento di oggi 19 novembre. Ieri, un forte nubifragio ha devastato la parte nord della Sardegna. La più colpita è Olbia e la sua provincia. nubifragio SardegnaIn poche ore 400 mm. d’acqua (ne è caduta quanto in sei mesi di pioggia) hanno distrutto il territorio sardo già fragile, ferito dal cemento e senza la necessaria manutenzione ordinaria, mancano i soldi. Tante sono le persone rimaste senza casa. I morti sono saliti a quindici, di cui quattro bambini.

Il Governo Letta ha immediatamente stanziato 20 milioni di euro per i primi soccorsi. Sembrano tanti soldi ma non è così, basti pensare che per la difesa del suolo, tra un taglio e l’altro, per tutta l’Italia sono stati concessi solo 30 milioni di euro l’anno. Ne servono almeno 500 per mettere in sicurezza il territorio, dicono gli ambientalisti, tenendo presente che l’80% delle città italiane è a rischio geologico.

Nella giornata di oggi, martedì 19, forti piogge sono attese anche sul Lazio ma non della stessa intensità che ha colpito la Sardegna.

   

Leave a Reply