Università Unimarconi

La sindaca De Santis sulla morte di Massimo Tedeschi

La Sindaca di Montefiascone Giulia De Santis ci affida un suo personale ricordo di Massimo Tedeschi, fondatore e presidente dell’Associazione europea delle Vie Francigena deceduto da alcuni giorni. “Pur conoscendo la gravità della sua malattia, la scomparsa è per noi, come per tutti gli Amici della Via Francigena, una perdita incolmabile. Massimo è stato Presidente dell’AEVF con grande passione e capacità di raccordare le diverse sensibilità delle Nazioni della AEVF ed anche e soprattutto delle piccole Comunità che costellano il percorso della Via Francigena. Innumerevoli sono stati gli eventi con la presenza di Massimo, che la Città di Montefiascone ricorda con gratitudine ed affetto, dalla trasformazione dalla AIVF in AEVF avvenuta nella nostra Città in una memorabile Assemblea del 2005 nella Rocca dei Papi. Massimo in quell’occasione disse che eravamo la Maastricht della Via Francigena. Abbiamo avuto l’onore di essere al suo fianco come Vice Presidenti dell’Associazione. Una delle mie prime uscite da Sindaco fu insieme a lui, in quell’Assemblea delle Vie Francigene a Canterbury; un’esperienza bellissima che porterò sempre nel cuore. Siamo certi che i suoi più stretti collaboratori dall’amico di sempre Francesco Ferrari, Luca, Sami e Micol, porteranno avanti la sua opera instancabile. L’Amministrazione Comunale e l’intera Comunità di Montefiascone si stringe con affetto ai figli Marco ed Elisa”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE