La sindaca Frontini ha presentato le linee programmatiche della sua amministrazione

di REDAZIONE-

VITERBO- La sindaca di Viterbo ha presentato ufficialmente oggi in consiglio comunale le linee programmatiche della sua amministrazione, evidenziando come non sarà un lavoro facile, visto il quadro economico complesso  e con i viterbesi ormai disillusi e sfiduciati, ma c’è anche molto entusiasmo nel rispondere ai bisogni della popolazione. Tra i punti, quindi, salienti del programma ci sono il centro storico, la sicurezza, l’internazionalizzazione, il personale. Per quanto riguarda il centro storico il sindaco ha evidenziato come quest’ultimo vada rilanciato sia dal punto di vista economico, che turistico e culturale, rivitalizzando le zone dentro le mura, con una particolare attenzione a San Faustino e le frazioni. C’è poi l’internazionalizzazione, ovvero la creazione di un ufficio apposito per le relazioni internazionali, che permetterà a Viterbo di proiettarsi verso l’Europa ed il mondo consentendo lo sviluppo di alcuni settori importanti, come il termalismo. Un’altra problema da risolvere su chi l’amministrazione Frontini si concentrerà è quello della sicurezza sia incentivando l’uso delle videocamere, insieme all’impiego del vigile di quartiere e delle forze dell’ordine. Ma è anche importante rivitalizzare le zone, perché la vivibilità funge da deterrente. Altro tema affrontato quello della gestione dei rifiuti, rivoluzionando la Tari e trasformandola in una tariffa basata sulla produzione del rifiuto: meno di produce indifferenziato e meno si paga. Infine, un’attenzione particolare a Santa Barbara, quartiere che necessità di avere un miglioramento della viabilità e poi la creazione di una cittadella dello sport. Nodo spinoso le società partecipate, ovvero Talete e Francigena. Per il sindaco l’ingresso dei privati in società deve considerarsi come l’ultima spiaggia. Infine, valorizzazione del patrimonio artistico, manutenzione stradale, gestione del verde pubblico e miglioramento della qualità della vita. La sindaca Frontini ha così commentato: “Oggi è un giorno importante. Il Consiglio Comunale discuterà le linee programmatiche di mandato: un documento di visione politica che racchiude l’approccio e le principali strategie per la Viterbo dei prossimi cinque, magari dieci, anni. Un documento arrivato in Consiglio mai così presto: Michelini le approvò il 10 Ottobre, Arena addirittura il 30 Ottobre. E come al solito qualcuno non ci vuole stare: fatevene una ragione e, soprattutto, fateci lavorare in pace, senza titoloni di sbandate, guerre, insurrezioni. C’è un limite oltre il quale la strumentalità e la faziosità diventano ridicole. Avevamo già redatto un programma di governo chiaro e condiviso: perciò, grazie al solito, proficuo, lavoro di squadra oggi, in netto anticipo sui tempi, le presentiamo alla città. Ecco qui il frutto del nostro lavoro, ecco dove vogliamo andare, per chi vorrà approfondire”.

 

Print Friendly, PDF & Email