La St.Thomas’s International School al fianco del programma europeo Erasmus Plus

VITERBO- Erasmus Plus, programma dell’Unione Europea per l’Istruzione, la Formazione, la Gioventù e lo Sport 2014-2020, ha accolto una partnership con la St.Thomas’s International School.

“Civic Leadership training in the school” è il progetto vinto dalla scuola di Viterbo, che lavorerà insieme alle scuole partner della Norvegia e della Lituania per studiare e sviluppare nuovi metodi di insegnamento e apprendimento. I lavori sono stati ufficialmente aperti durante la recente visita dell’insegnante Jo Gillespie a Prienai, in Lituania.
Il progetto, della durata di due anni, prevede scambi interculturali, formazione avanzata per gli insegnanti e un seminario conclusivo nella “Città dei Papi”, che con l’assegnazione di questo prestigioso incarico conferma un salutare fermento culturale e sociale.
Le iniziative, e i confronti conseguenti, di respiro europeo dati da Erasmus Plus possono rappresentare un notevole balzo in avanti nella qualità dell’istruzione dei futuri cittadini adulti, contribuendo attraverso la formazione, l’istruzione e l’educazione dei giovanissimi di oggi alla crescita di un nuovo senso civico e di consapevolezza di appartenenza alla vasta realtà comunitaria.
“La St.Thomas’s è sempre impegnata a formare futuri cittadini consapevoli, responsabili e riflessivi e il successo del progetto Erasmus + è un’ulteriore testimonianza del nostro impegno”, ha affermato il direttore della scuola, Daniel Cox.

Cos’è il programma europeo Erasmus Plus.

Erasmus+ si inserisce in un contesto socio-economico che vede, da una parte, quasi 6 milioni di giovani europei disoccupati, con livelli che in alcuni paesi superano il 50%. Allo stesso tempo si registrano oltre 2 milioni di posti di lavoro vacanti e un terzo dei datori di lavoro segnala difficoltà ad assumere personale con le qualifiche richieste. Ciò dimostra il sussistere di importanti deficit di competenze in Europa. Erasmus+ è pensato per dare risposte concrete a queste problematiche, attraverso opportunità di studio, formazione, di esperienze lavorative o di volontariato all’estero. La qualità e la pertinenza delle organizzazioni e dei sistemi europei d’istruzione, formazione e assistenza ai giovani saranno incrementate attraverso il sostegno al miglioramento dei metodi di insegnamento e apprendimento, a nuovi programmi e allo sviluppo professionale del personale docente e degli animatori giovanili, e attraverso una maggiore cooperazione tra il mondo dell’istruzione e della formazione e il mondo del lavoro per affrontare le reali necessità in termini di sviluppo del capitale umano e sociale, in Europa e altrove.

Per ulteriori info consultare il sito www.erasmusplus.it

Print Friendly, PDF & Email