La Viterbese soffre e vince con l’Ostia Mare

di ALESSANDRO PIERINI – I ragazzi di Nofri aprono il nuovo anno con una bella vittoria sull’Ostia Mare. La partita si è rivelata difficile ed insidiosa per la Viterbese la quale si è trovata davanti un avversario ben messo in campo e molto combattivo su ogni pallone.

L’Ostia Mare ha attuato pressing a tutto campo e questo ha messo in crisi varie volte la fase difensiva gialloblù ed ha portato al momentaneo vantaggio lidense.

Mister Nofri sceglie una formazione 4-3-1-2 vicina a quella di Arzachena con Boldrini a sostituire lo squalificato Nuvoli e Neglia al posto di Invernizzi.

Dall’altra parte l’allenatore Chiappara tiene in panchina Piro e si affida alla fisicità di Massella.

Il primo tempo termina con la Viterbese in vantaggio 2 a 1.

L’Ostia Mare va avanti al 17° per prima grazie proprio ad una bella rete dell’attaccante numero 9 che calcia di prima in rete un cross di Vano dalla destra.

Il pressing dei gabbiani continua, ma la Viterbese non vacilla e riesce a ribaltare il risultato. Al 27° palla in area ospite ed in mischia Bernardo insacca. Passano solo dieci minuti e quest’ultimo fa doppietta approfittando di un errore grossolano di un difensore e presentandosi davanti a Barrago battendolo. Il difensore è scivolato su un ripiegamento ingannato dal terreo umido e non in perfette condizioni.

Si va negli spogliatoi e la ripresa vede gli ostiensi riversarsi in avanti alla ricerca del pareggio. La Viterbese offre azioni offensive in contropiede.

C’è ancora molto pressing da parte dei bianco viola, ma risultato molto sterili negli ultimi sedici metri.

Arrivano i cambi: nell’Ostia Mare escono Ramacci e Fraschetti per far posto a Piro e Ferri; dall’altra parte Nofri toglie Ansini e Belcastro in favore di Mbaye Babacar e De Sena. La Viterbese passa al 4-4-2.

Bernardo ben due volte sfiora lo specchio della porta prima grazie ad un colpo di testa su azione di palla inattiva e poi in rovesciata su una palla stanziante in area di rigore ospite.

Esce Selvatico ed entra Pomante e così Nofri alza un muro con la difesa a 5.

Al 90° l’autore della doppietta lancia De Sena in contropiede, si libera di un difensore e solo davanti al portiere lo batte. Esulta il “Rocchi” e la vittoria è blindata.

Gioia per i Leoni al triplice fischio dopo quattro minuti di recupero. La partita era molto difficile e la vittoria era importante per cancellare Arzachena.

A fine gara mister Nofri elogia i suoi uomini per l’impegno messo in campo, ma continua a ribadire che c’è bisogno di lavorare ancora perché il campionato è lungo.

Domenica prossima la Viterbese farà visita all’Albalonga, oggi vincente 3 a 0 sul campo dell’Astrea.

Print Friendly, PDF & Email