La Viterbese torna al successo battendo l’Empolitana

Alla fine c’è voluto un calcio di rigore per stendere l’Empolitana Giovenzano: è finita uno a zero per i padroni di casa supportati da 500-600 tifosi locali. Entrata-delle-squadreSquadra ostica quella ospite scesa in campo oggi pomeriggio al “Rocchi” contro la Viterbese. Definita tale per la difesa serrata applicata durante tutto l’arco della gara e che ha efficacemente

messo in difficoltà il reparto avanzato gialloblù. Si è dovuto aspettare l’81° minuto per vedere il gol vittoria siglato da Cerone su calcio di rigore per atterramento in area dello stesso. Un match all’insegna di un gioco non spettacolare: Viterbese più propositiva in avanti, Empolitana racchiusa nella propria metà campo in attesa di attuare il contropiede. L’inizio del primo tempo già vede delinearsi il tipo di gioco delle due squadre. Subito al 3° minuto i gialloblù reclamano un calcio di rigore evidente per fallo di mano di un difensore. Questo a seguito di un tiro ravvicinato di Cerone: l’arbitro decide per l’involontarietà! Con il passare dei minuti prima Cerone di testa e poi Romondini da fuori areaAllenamento-pre-partita provano a portare in vantaggio i suoi, ma nulla di concreto. Al 16° Pacenza davanti alla porta di testa schiaccia un cross dalla sinistra favorendo l’intervento del portiere. Prova a farsi vedere in avanti l’Empolitana con Billi al 18° su contropiede, ma calcia poco potente tra le braccia di Marini. E’ l’unica azione del primo tempo marchiata dalla squadra ospite. La Viterbese cala d’intensità sul finire di frazione. Pacenza sempre di testa manda di poco a lato al 35° e prima del duplice fischio Cerone manda alto una punizione da buona posizione. Si va negli spogliatoi. Al rientro i gialloblù cominciano con un ritmo alto. Subito Pacenza ci prova in girata su passaggio in area di Cerone: fuori! Due minuti più tardi la punta gialloblù ci prova nuovamente di testa, ancheAzione-di-gioco stavolta impreciso. E’ un inizio fuocoso quello della squadra di Solimina, il quale dura solamente dieci minuti. Si torna al gioco del primo tempo con la Viterbese che prova a fare la partita ed a portarsi in avanti, gli ospiti a difesa della porta con azioni efficaci sulle iniziativi dei padroni di casa. Al 65° entra Pero Nullo al posto di Noviello: Ghezzi va a fare l’esterno destro, il neo-entrato quello sinistro. L’entrata del fantasista numero 18 aumenta la spinta offensiva. Al 70° minuto lo stesso calcia centrale potente con il portiere che blocca. Sprazzo degli ospiti su contropiede con Maimone il quale spara su Marini da buona posizione. All’81° minuto l’azione decisiva per la partita: palla in area a Cerone il quale viene atterrato in area e l’arbitro di gara decreta il tiro dagli undici metri. Lo stesso va alla battuta e segna un gol da tre punti. Da sottolineare la grande esultanza della panchina e l’abbraccio di tutti iSquadre-schierate giocatori all’allenatore Solimina. Negli ultimi Allenamento-pre-partitaminuti di gara gli ospiti provano a portarsi in avanti, ma la Viterbese controlla e porta a casa la vittoria. Prestazione non eccellente dei Leoni, ma efficace per portare di nuovo la Viterbese a meno tre dalla vetta occupata dal Rieti, oggi vincente a Canino.

   

Leave a Reply