L’arte dell’uncinetto, lo “Yarn Bombing” in mostra allo Spazio Pensilina. Dal 26 gennaio al 6 febbraio

di MARINA CIANFARINI –

VITERBO – “Creare la bellezza è una necessità”. Un intreccio di colori ed energie quello dello “Yarn Bombing”, tecnica che fonde la street art alla lavorazione a maglia, grazie al delicato lavoro di grandi appassionate.

A Viterbo è germogliata un’associazione, volontaria ed autofinanziata, dal florido passato, relativa a questa particolare arte dell’uncinetto che, dal 26 gennaio al 6 febbraio 2019, allestirà una mostra nei locali dello spazio Pensilina (piazza Martiri d’Ungheria-Sacrario). L’evento è ispirato all’installazione artistica del 4 novembre 2018 “100 anni di papaveri rossi”, un’opera/tributo ai Caduti della Grande Guerra che ha coinvolto ed emozionato numerosi visitatori.

Alcune opere realizzate dall’associazione Yarn Bombing Viterbo

Ad alzare il sipario sulla mostra, sabato 26 febbraio 2019 alle ore 17:00, sarà il monologo teatrale “Ninetta mia, morire di maggio…” di e con Laura Antonini. Musiche di Vincenzo Icastico e Simone Gamberi. Ad introdurre i dettagli dell’esposizione Roberta Sperduti, presidente dello Yarn Bombing Viterbo, l’assessore alla cultura Marco De Carolis e gli altri componenti dell’associazione.

Come spesso accade, le cose belle nascono per caso, quasi per gioco. “A Viterbo lo Yarn Bombing è sorto per la salvaguardia del Parco delle Querce – racconta Roberta Sperduti -. Da lì, motivate e fiere, ci siamo conosciute, con la promessa di non perderci. Il nostro è una sorta di filo magico che dalla mente passa alle mani e genera morbide opere colme di un profondo significato. Al momento siamo tredici donne ed auspichiamo che il gruppo si allarghi, anche richiamando l’importante presenza maschile…Alcuni hashtag accompagnano il nostro operato, come l’allegro #maipiùcentrinisuicomodini, identificandoci con assoluta ironia ed unicità”.

“La mostra che presenteremo sarà struggente – prosegue -. Sull’onda della recente installazione “100 anni di papaveri rossi”, elaboreremo un evento colmo di potenza, tra teatro e bellezza per gli occhi”. La performance verrà eseguita da Laura Antonini che, in un monologo vibrante di emozionalità, regalerà allo spettatore una parentesi ricca di variegate sensazioni. Dolore, perdita, amore in “Ninetta mia morire di maggio”, celebre verso della “Guerra di Piero”, poesia in musica del mai dimenticato Fabrizio De Andrè.

“Condivido con Roberta la passione per l’arte che sa sensibilizzare – afferma Simone Gamberi -. Si tratta di un’iniziativa rivoluzionaria che ha saputo espandersi in svariati territori, trovando terreno fertile anche qui, nel cuore di Viterbo”.

Soddisfatto dell’evento imminente anche l’assessore alla cultura Marco De Carolis. “Sono fiero di poter patrocinare con il mio assessorato tale evento, – chiosa – fondamentale per non dimenticare la tragedia della Grande Guerra che trascinò con sé 624 soldati viterbesi”.

Armate di ago, le motivate protagoniste, che collaborano sul territorio con l’Associazione XXI Secolo,  inonderanno di morbidezza e spunti di riflessione i visitatori della mostra, che resterà aperta da sabato 26 gennaio a mercoledì 6 febbraio 2019 (10:00-12:30; 16:00- 19:00)

 

 

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Casting per il nuovo film di Giovanni Maderna, Mancini: “Bene il coinvolgimento della nostra città”LEGGI TUTTO
VITERBO – “Si cerca a Viterbo il giovane protagonista per il nuovo film di Giovanni Maderna. Mi fa molto piacere
A Cellere è il giorno dell’addio ad Andrea Paoletti, il 22enne deceduto in un incidente stradaleLEGGI TUTTO
di MARINA CIANFARINI – CELLERE ( Viterbo) – Il chiarore di una timida alba ha sfiorato per l’ultima volta il
A Vitorchiano riprende la raccolta a domicilio degli sfalci d’erbaLEGGI TUTTO
VITORCHIANO ( Viterbo) – Anche per l’anno 2019 il Comune di Vitorchiano ha attivato il servizio di raccolta del verde
Meteo, le previsioni per domani 20 febbraioLEGGI TUTTO
VITERBO – Nuvolosità diffusa al mattino, ma con tempo stabile; nubi irregolari in transito nel corso delle ore pomeridiane. Cieli
“M’illumino di meno”, i Ridillo in concerto al buio al Teatro Boni. Sabato 23 febbraioLEGGI TUTTO
ACQUAPENDENTE ( Viterbo) – Anche quest’anno il Teatro Boni di Acquapendente conferma il suo appuntamento con “M’illumino di meno”, la
A Carbognano una pubblica illuminazione nuova, efficiente e sostenibileLEGGI TUTTO
CARBOGNANO ( Viterbo) – Verranno riqualificati 452 corpi illuminanti (su un totale di 468) con tecnologia a led, di cui
Viterbo, al via il 2° Torneo di baseball indoor “Claudio Vaglio”LEGGI TUTTO
VITERBO – Domenica 17 febbraio è iniziato il 2° Torneo di baseball indoor dedicato alla memoria dello scomparso giocatore e
Al via la ristrutturazione del padiglione dei loculi del cimitero di VetrallaLEGGI TUTTO
VETRALLA ( Viterbo) – Come preventivato nel programma lavori pubblici, sono in corso i lavori di rifacimento tetto loculi di
Volley Under 18, la Vbc blu a Civitavecchia per la semifinale di andataLEGGI TUTTO
VITERBO – La Vbc blu Under 18 oggi in campo a Civitavecchia per la semifinale di andata del campionato provinciale.
Affido familiare, svolto un importante incontro a VetrallaLEGGI TUTTO
VETRALLA ( Viterbo) – Si è svolto presso l’Assessorato Servizi alla Persona del Comune di Vetralla, il primo incontro dedicato