L’associazione Aman organizza il veglione dell’amicizia e della solidarietà

di REDAZIONE-

VITERBO – Si terrà il prossimo giovedì 23 febbraio, alle ore 20,30, presso il ristorante Nando al Pallone sulla strada Sorianese, il veglione di amicizia e solidarietà A.M.A.N. (Associazione Miglioramente Assistenza e cura Malati neoplastici) . Il ricavato della serata sarà destinato alla realizzazione dei progetti Aman per il 2017. Scopo dell’AMAN è promuovere e avviare iniziative valide a favorire, sotto il profilo fisico, psicologico, umano e sociale, una più estesa ripresa di quotidianità dei pazienti colpiti da malattie neoplastiche.

L’Associazione promuove, sostiene e avvia iniziative, per proprio conto o congiuntamente con altre istituzioni, onde favorire tutti i servizi necessari a riabilitazioni e reinserimento, nel senso più esteso, aiutando le persone a riprendere la proprio vita con consapevolezza e serenità per migliorarla nella nuova situazione cercando di arricchirne la soggettiva personalità. Questi fini si perseguono :  con contatti diretti con i malati durante il percorso di malattia; con attività di sostegno nel periodo di follow-up (successivo alla fase di remissione della malattia); con l’organizzazione di campagne di educazione sanitaria, sociale e di divulgazione a tutti i livelli, in collaborazione con le strutture sanitarie esistenti,  con campagne di raccolta fondi da destinare all’aggiornamento delle attrezzature dell’ Ospedale Belcolle di Viterbo.

I volontari dell’Aman sono presenti al punto di Accoglienza presso il Day Hospital e l’ambulatorio del reparto oncologico dell’Ospedale “Belcolle” di Viterbo, dal lunedì al venerdì tutte le settimane dell’anno, allo scopo di fornire un’assistenza umana ai pazienti che devono affrontare la chemioterapia.

I volontari di turno accolgono i pazienti e i loro familiari adoperandosi per rendere il più confortevole possibile la loro permanenza in sala d’attesa, informandoli sulla loro posizione e sui possibili tempi in lista d’attesa, aiutandoli nella compilazione della modulistica richiesta dal reparto oncologico, mettendo a loro disposizione dolcetti, giornali, riviste, una biblioteca, un moderno TV a grande schermo e, soprattutto, la disponibilità e la capacità dell’ascolto attivo. Gli utenti del servizio sopra descritto sono, mediamente, 50 pazienti al giorno (15 per ognuno dei 2 Day Hospital e 20 per le visite di follow up in Ambulatorio) a questi vanno aggiunti i parenti che accompagnano i pazienti ( almeno uno per paziente). al fine di svolgere efficacemente le operazioni di gestione della sala d’attesa e informazione/ascolto, dal 2014, è stato affiancato al volontario del punto di accoglienza un altro volontario dedicato a fornire informazioni e supporto ai pazienti e familiari in sala d’attesa. A questo scopo è risultato particolarmente utile la distribuzione di uno stampato, ad opera dell’AMAN, che riassume i diritti del Malato oncologico e che è servito anche come mezzo per far conoscere l’associazione ai pazienti.

Accompagnano i pazienti sprovvisti di mezzi propri e che devono fare chemio, radio-terapia, visite o esami di controllo. Questo servizio si rende necessario perché l’Ospedale di Viterbo non è collegato con il centro città tramite un servizio di navette apposite. E’ un servizio di trasporto personalizzato sulle esigenze del paziente che viene prelevato al suo domicilio, secondo il calendario terapeutico previsto, e riaccompagnato a casa dai volontari Aman che utilizzano le proprie autovetture e senza nessun contributo da parte del beneficiario, salvo fare una donazione liberale all’AMAN.

Viene effettuato solo per Viterbo città. Chi risiede in provincia viene prelevato alla stazione delle autolinee o ferroviaria.

Dal 17 agosto 2014, anche i volontari della sezione di Vasanello collaborano all’attività di trasporto pazienti e, vista la posizione periferica del paese, la loro attività è quella predominante e quotidiana tanto che si è reso necessario l’acquisto di un mezzo di trasporto adatto anche per disabili. I costi del suddetto mezzo sono stati ripartiti tra l’AMAN e un’altra associazione di Vasanello.

Aiutano chi è in difficoltà ad orientarsi tra le procedure amministrative richieste per accedere ad invalidità, indennità, pensioni, permessi, ortesi ecc.

Organizzano manifestazioni e attività di raccolta fondi finalizzate all’acquisto di attrezzature diagnostiche e cliniche. Il raggiungimento di questi obiettivi permetterà ai cittadini di Viterbo e provincia di avere la possibilità di un miglior approccio diagnostico e terapeutico.

AMAN partecipa al tavolo Oncologico della ASL di Viterbo, all’interno di un programma chiamato “ Partecipare in Sanità”. Scopo del progetto è discutere e approvare il Bilancio sociale e la Carta dei Servizi della ASL intorno a un tavolo multidisciplinare costituito dai delegati delle Associazioni di Volontariato della provincia di Viterbo, Stakeholder dei cittadini e dei pazienti. Il primo progetto presentato dall’ AMAN è la formazione comune per tutti i volontari che si occupano di pazienti oncologici nella ASL di Viterbo. il progetto ha superato l’analisi dei bisogni formativi, è stato approvato dalla Direzione Generale della ASL e proposto ai dirigenti delle UO di Oncologia e Psicologia per concordare i contenuti. Data di inizio prevista: primavera del 2016.

Presso la Consulta del Volontariato di Viterbo si sono costituiti, nel 2015, dei Tavoli che raccolgono diverse Associazioni comunali con finalità simili. Il Tavolo a cui partecipa AMAN è denominato: prevenzione e Donazione, perché riunisce le seguenti associazioni: AMAN, AIL, ADMO, AIDO, AVIS, Beatrice e sarà orientato alla prevenzione. il progetto che propone AMAN è rivolto alla diffusione di un sano stile di vita presso i ragazzi delle scuole elementari di Viterbo.

Da giugno 2015, AMAN ha avviato un Accordo di Rete, assieme ad altre Organizzazioni di Volontariato, Associazioni, Istituzioni pubbliche e Imprese allo scopo di dare continuità e stabilità alla collaborazione avviata tra le organizzazioni pubbliche e private partecipanti al progetto Territorio Europa promosso dal CESV, Centro di Servizi per il Volontariato, per l’attivazione di un partenariato territoriale di VITERBO per la promozione dello sviluppo locale di tipo partecipativo. La firma dell’Accordo è prevista per febbraio 2016. Obiettivo strategico è promuovere e favorire lo sviluppo locale attraverso l’attivazione di specifici Patti territoriali e di comunità, l’inclusione sociale, la qualità della vita, la prevenzione e la cultura della salute. Nel lungo termine si arriverà a una progettazione strategica locale partecipata, definendo un vero e proprio piano di sviluppo territoriale e di comunità da promuovere localmente.

Da novembre 2015 sono operativi presso la sede AMAN di Viterbo due volontari in Servizio Civile per un progetto dal titolo: ”Dall’IO al NOI: formarsi e crescere in un’associazione oncologica”. il progetto, della durata di un anno, si propone i seguenti obiettivi generali: incrementare le attività di assistenza per i malati oncologici e loro familiari svolte dall’AMAN;  garantire il servizio di informazione e orientamento per i malati oncologici e loro familiari attraverso i punti informativi attualmente gestiti dall’AMAN.

A questo scopo sono stati selezionati due giovani laureati in Psicologia per migliorare l’aspetto relazionale del rapporto Volontario-paziente-familiare-operatore sanitario.

LE DONAZIONI

Effettuate grazie alle offerte di tanti cittadini pervenute a questa associazione anche attraverso il 5 per mille

Nel novembre 2015 AMAN ha donato all’UOC di Radioterapia dell’ospedale BELCOLLE DI Viterbo un nuovo software, il GLAS, da integrare nel sistema di pianificazione del trattamento Prowess.

L’adozione di questo nuovo strumento consente una esecuzione più veloce e più precisa delle procedure di simulazione di trattamento radioterapico, comportando una riduzione dei tempi di esecuzione, una ottimizzazione delle stesse, con un notevole beneficio per il comfort del paziente e per la qualità del prodotto finale: il piano di trattamento personalizzato per il paziente.

Nel dicembre 2015 AMAN ha contribuito, assieme alla ASL di Viterbo, all’acquisto di un moderno Ecoendoscopio che è stato messo a disposizione dell’UO di Gastroenterologia dell’Ospedale Belcolle di Viterbo. Questo strumento, del valore di 150 mila Euro, di cui 50 mila donati dall’AMAN, consente di migliorare la diagnosi e la cura in diversi casi clinici, specialmente in quelli oncologici, individuando lo stato di evoluzione dei tumori, tra i quali quelli dell’apparato digerente e del polmone.

Print Friendly, PDF & Email