L’attrice Regina Orioli inaugura alle Terme dei Papi la stagione di “Cinema&Terme 2019”

di MARIA ANTONIETTA GERMANO –

VITERBO – “Cinema&Terme 2019” (30 agosto-27 settembre). Nonostante i tuoni, i lampi e le nuvole nere di fine agosto che annunciano pioggia, mai arrivata, venerdì 30 agosto è partita con successo la terza edizione della piacevole rassegna “Cinema&Terme 2019”, nata dalla collaborazione tra l’Associazione Culturale Factotum e le Terme dei Papi di Viterbo. L’evento, curato dai direttori artistici Vaniel Maestosi e Glauco Almonte, si arricchisce anche quest’anno dell’ausilio di JazzUp Festival con il sax del maestro Marcello Balena che, sempre di venerdì, apre ogni incontro serale con suoi brani musicali, inediti e originali.

Dal palco, a ridosso della grande piscina termale, sono giunti ringraziamenti e saluti dai due direttori artistici Vaniel Maestosi e Glauco Almonte che insieme a Giancarlo Necciari di JazzUp Festival hanno illustrato i loro successi ottenuti in questa calda estate.

 “Questa rassegna – dicono a turno i presentatori –  chiude un’estate intensa e lunga che ci ha visto tutti e tre protagonisti di tante iniziative, da “Civita Cinema” terminata a giugno con il concerto del M. Nicola Piovani; a luglio con la 13° edizione di “Est Film Festival” a Montefiascone.  Nella Città di Viterbo abbiamo avuto per tutto il mese di agosto, a ingresso gratuito, il 14° JazzUp Festival, offrendo concerti indimenticabili di grandi artisti con la chiusura straordinaria di Fabio Concato.  Con questi tre eventi ci ritroviamo qui alle Terme dei Papi per suggellare il percorso che ci ha accompagnato questa lunga estate. Entro i prossimi giorni, sia sul sito delle Terme dei Papi che sulla nostra pagina Facebook,  metteremo i titoli degli ultimi due appuntamenti di questa nuova rassegna, ancora in via di definizione”.

“Gli scorsi anni – continuano i direttori artistici Maestosi e Almonte – abbiamo programmato alcuni film che avevamo già proposto nei nostri festival. Quest’anno abbiamo fatto una scelta diversa, un esperimento. Abbiamo voluto dedicare l’intera rassegna ad uno dei più grandi artisti del cinema italiano, Carlo Verdone, mettendo in cartellone cinque delle sue più apprezzate opere cinematografiche, raccontate ogni sera da un ospite diverso. La serata clou è fissata per venerdì 13 settembre, alle ore 21.00, con Carlo Verdone, ospite d’onore, che riceverà dal Sindaco Giovanni Arena e  dall’assessore alla Cultura Marco De Carolis il Premio Città di Viterbo”.

Gli applausi dei bagnanti echeggiano dall’acqua della piscina termale e accolgono l’attrice Regina Orioli, invitata a parlare del film in programma “Gallo Cedrone” (1998) che la vede protagonista. “Non mi è mai successo di vedere un film così vicino all’acqua, anzi nell’acqua, dove tra poco cercherò di immergermi”, è la sua prima battuta.

Attrice, regista, sceneggiatrice, produttrice, Regina Orioli ha fatto anche un cortometraggio horror. Ne farà altri? “Non mi piace vederli – precisa – perché ho troppo paura, però mi piacerebbe farne uno, un lungometraggio. Vedremo.”

Incalzata dalle domande, racconta a larghe linee un po’ della sua lunga carriera e ricorda, con alcuni aneddoti, su come si è trovata giovanissima a fare, senza esserlo, l’attrice, scelta da Carlo Verdone. Ora, mentre attende un copione che la stimoli, scrive.

“In questo momento – dice Regina Orioli – questo è l’aspetto più interessante. E’ frustrante per un’attrice aspettare di essere scelti per un film e vedere se ti interessa. Io intanto scrivo, sempre che poi qualcuno apprezzi e decida di metterci i soldi per realizzare un film”.

Gli applausi bagnati del pubblico la salutano e danno l’avvio al film che si affaccia sullo schermo.

 

 

Print Friendly, PDF & Email