Lavoro usurante, Giampieri: “Raggiunto un risultato storico per il nostro territorio”

CIVITA CASTELLANA ( Viterbo) – “Un risultato storico per il nostro territorio”. Così il sindaco Luca Giampieri commenta l’approvazione, avvenuta ieri da parte della maggioranza parlamentare di centrodestra, dell’ordine del giorno proposto da tre relatori nella Quinta commissione – Programmazione economica e bilancio del Senato, che prevede lo stanziamento delle risorse per finanziare il provvedimento normativo che dovrà inserire tra le categorie usuranti i lavoratori che entrano in contatto con la silice cristallina, di cui al codice ATECO 23.42.00 – Fabbricazione di articoli sanitari in ceramica.

“L’accoglimento dell’ordine del giorno, frutto del lavoro del gruppo parlamentare di Forza Italia in Senato, procede di pari passo con l’azione portata avanti da tempo dal gruppo di Fratelli d’Italia e in particolare dall’onorevole Mauro Rotelli e dal presidente dell’Undicesima commissione – Lavoro pubblico e privato della Camera, onorevole Walter Rizzetto, per giungere alle necessarie modifiche normative per inserire tra le categorie usuranti i lavoratori della ceramica sanitaria – aggiunge Giampieri -. Dopo il voto odierno del Senato, l’iter si concluderà con l’approvazione della Camera, dove Rotelli e Rizzetto si sono impegnati a seguire il provvedimento fino alla fine”.

“Questo primo traguardo, che è frutto delle istanze provenienti dalle organizzazioni sindacali, non può che renderci orgogliosi come centrodestra al governo della nazione e della città – conclude Giampieri -. Ho seguito direttamente l’azione parlamentare e come primo cittadino non posso che ringraziare per il lavoro svolto il vicesindaco Claudio Parroccini, l’assessore alle Attività produttive Giovanna Fortuna e l’assessore agli Affari generali Massimiliano Carrisi. I quali, anche se con percorsi e competenze diversi, insieme a me si stanno prodigando in prima persona, sin dal nostro insediamento, per consentire agli operai della ceramica sanitaria di ottenere il pensionamento anticipato

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE