Le attività del gruppo consiliare del Touring Club di Viterbo

Sono molte le attività che il gruppo consiliare del Touring Clbu ha in programma in questo periodo,a partire dai Pomeriggi Touring, con il Patrocinio touring-edicoladel Comune di Viterbo (da febbraio a giugno). Gli argomenti sul “Sacro”: nella storia, nell’arte, nella musica, nella letteratura. Si terranno conferenze su laudi medioevali, canto gregoriano, il “Giudizio” di Michelangelo, i pellegrini del grand tour, i rapporti Stato-Chiesa. Da non dimenticare

la realizzazione e la posa in opera di una targa con la traduzione in italaliano della targa Ospizio dei Pellegrini, accanto all’epigrafe latina del XII-XIII secolo, posta all’inizio di via dei Pellegrini a Viterbo, con il sostegno della Provincia e dell’Associazione Guide Turistiche (A.G.Tur) di Viterbo. Altro importante successo l’evento “Castelli in aria”, che da maggio a settembre, con la Provincia, i Comuni interessati, i gestori di castelli e lìassociazione culturale “Incontri Mediterranei” ha ottenuto un ottimo consenso. C’è stato poi il tour guidato in cinque castelli del Viterbese: castello Orsini di Vasanello, rocca dei Papi di Montefiascone, castello Cecchini di Proceno, castello Orsini di Bomarzo e castello della Rovere di Ronciglione. In ognuno dei castelli si sono tenuti un concerto con il soprano Mariella Spadavecchia accompagnata al piano da Matteo Biscetti (presentatrice Laura Ciulli) e varie occasioni gastronomiche. Inoltre, il console Vincenzo Ceniti ha intervistato il 29 giugno, in occasione di Caffeina, il direttore responsabile della rivista “Touring” Silvestro Serra nel giardino di Palazzo dei Priori. Si è parlato della storia del Sodalizio, di turismo sostenibile, di bandiere arancioni dell’attività per la difesa degli autentici valori del viaggio, del paesaggio e del patrimonio culturale italiano. Il Touring Club ha anche redatto e pubblicato nel numero speciale di luglio della rivista “Qui Touring” (dedicato alla macchine religiose in Italia) un articolo di otto pagine sulla Macchina di Santa Rosa, con foto di Sergio Galeotti. Non poteva poi mancare l’omaggio a Giuseppe Verdi: con Provincia, Comune di Viterbo ed associazione culturale “Incontri Mediterranei”. L’”Omaggio” , nel bicentenario della nascita di Verdi, si è svolto il 13 settembre, con una conferenza multimediale di Barbara Anello a Santa Maria della Verità sul “Requiem”, e il giorno successivo con l’inaugurazione del busto di Verdi (nella piazza omonima a Viterbo) dopo il lavoro manutentivo del Laboratorio di Restauro della Provincia di Viterbo e un concerto della banda musicale “Città di Orte” diretta dal maestro Armando Fiabane. Collateralmente la Biblioteca Consortile di Viterbo ha predisposto l’allestimento di una mostra documentaria su Giuseppe Verdi. L’Omaggio a Verdi si è avvalso del patrocinio del Museo Nazionale “Giuseppe Verdi” di Busseto. Infine, in collaborazione con la Chiesa di Santa Maria della Verità di Viterbo, l’8 dicembre si è tenuta nella Cappella Mazzatosta una conferenza sugli affreschi quattrocenteschi di Lorenzo da Viterbo, con l’artista Marco Zappa e la storica del Costume Elisabetta Gnignera. E’ stata l’occasione per gli auguri di Natale ed un brindisi con vino novello e bruschetta all’olio extravergine di oliva. Agli ospiti è stata consegnata una pubblicazione Touring messa a disposizione dalla Direzione Consoli.

   

Leave a Reply