Le bevande zuccherate possono portare a disfunzioni renali

Un nuovo studio giapponese ed uno statunitense hanno messo in evidenza il ruolo delle bevande zuccherate con possibili disfunzioni renali. I ricercatori bevandedell’Osaka University Graduate School of Medicine hanno preso in esame 8 mila studenti al fine di valutare la loro salute renale associata al consuno di bevande. E’ emerso dai risultati che basta assumere 2 bibite zuccherate al giorno per aumentare il rischio di diagnosi di proteinuria,una patologia

che caratterizza l’eccesso di proteine nelle urine e che sembra essere un sintomo predittivo di malattie renali. I ricercatori della Case Western Reserve University (USA) hanno scoperto come il fruttosio,consumato in elevate dosi ,è implicato in gravi danni renali. La ricerca condotta su ratti ha rilevato come l’assunzione moderata dello zucchero della frutta possa influenzare la funzione di una proteina denominata angiosteina

II che ha lo scopo di riequilibrare la quantità di sale presente nel corpo; quando questo accade il rene tende a riassorbire il sale e causa problemi come l’obesità,ipertensione,diabete o insufficienza renale. Alla luce di tali risultati c’è preoccupazione per l’utilizzo indiscriminato delle bevande analcoliche da parte dei giovani.

   

Leave a Reply