Le paure degli italiani? Roditori, scarafaggi, blatte e calabroni svettano in cima agli infestanti

VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo.  “Italiani e infestanti”, Indagine demoscopica realizzata da Doxa per Rentokil attraverso 1.005 interviste online su un campione nazionale rappresentativo della popolazione italiana adulta di 18-70 anni. Le interviste sono state condotte dall’ 11 al 14 maggio 2018.Da sempre il mese di gennaio porta con sé il momento di fissare obiettivi e buoni propositi, dal classico ‘rimettersi in forma e mangiare meglio’ alle intenzioni di affrontare la vita quotidiana con maggiore positività o provare a vincere le proprie paure.

Se si escludono pulci e zecche, gli infestanti più temuti dagli italiani sono ratti e topiche fanno davvero paura al 67% degli italiani, seguiti da blatte e scarafaggi (57%) e da calabroni (32%). Dall’indagine inoltre si evince come la paura dei topi cresca con il passare dell’età: il63% dei ragazzi nella fascia d’età tra i 18 e 24 anni ha timore di questi infestanti, mentre la percentuale di chi teme i roditori arriva al 72% nella fascia tra i 55 e i 70 anni. Si inverte invece la situazione quando si parla di calabroni, più temuti dai giovani: il 46% dei ragazzi tra i 18 e i 24 anni ha infatti paura di questi insetti, contro solamente il 25% degli adulti nella fascia d’età tra i 45 e i 54 anni.

Preoccupazioni e timori nei confronti dei vari infestanti sembrano cambiare quindi da generazione a generazione, probabilmente perché a cambiare è la maggiore consapevolezza delle conseguenze che questi piccoli animali possono portare. Infatti, questi infestanti sono tra i più temuti soprattutto per ciò che comporta averli attorno a sé, oltre al fastidio di doverli scacciare: l’81,8% degli italiani ha pauradella trasmissione di malattie o infezioni a causa del contatto con insetti o roditori mentre per l’85,7% la paura più grande è che possano pungere o morsicare.

Ma cosa bisogna fare per scacciare le paure e vivere il nuovo anno senza infestanti? L’Osservatorio Rentokil ha stilato una lista di semplici consigli per prevenire e difendersi da questi ospiti indesiderati:

1. Ratti e topi: ricevere la visita di un roditore non è mai cosa gradita e la velocità con cui questi animaletti si riproducono è altamente preoccupante. Per questo motivo, appena se ne avverte la presenza in casa, è bene rivolgersi a un esperto.

Consigli: sigillare bene eventuali buchi presenti nel muro, non dimenticare mai di pulire il retro del frigo e dare spesso una spolverata agli scatoloni abbandonati in soffitta o nello sgabuzzino. Se vi capita di essere faccia a faccia con uno di loro, non abbiate paura: battete le mani un paio di volte e li vedrete scappare a gambe levate. Mentre scappano, cercate di seguirli: così facendo, troverete molto probabilmente la loro tana. Informate il disinfestatore della posizione di quest’ultima: agevolerete il suo lavoro e le trappole non tarderanno a funzionare.

  1. Scarafaggi e Blatte: amanti dell’umidità, sono per antonomasia gli insetti degli scantinati. Quando invece arrivano nelle case, li troviamo in prossimità del frigorifero, spesso dietro al motore, e in bagno vicino allo scarico dell’acqua. Si riproducono molto velocemente e spesso le loro uova hanno un odore sgradevole e, di conseguenza, facilmente riconoscibile. Può succedere che usino ivecchi condotti dello scarico dei rifiuti(ancora oggi presenti in molti condomini) per risalire fino agli appartamenti. Amano annidarsi negli spazi tra il battiscopa e il muro, nelle fessure degli armadi e nei pensili della cucina in cui trovano facilmente nutrimento.

Consigli: data la loro velocità di riproduzione, liberarsene definitivamente può richiedere del tempo. È importantesigillareeventualibuchi nel muro e gli spazi vuoti tra il mobilio e le pareti di casa. Buttare la spazzatura e pulire regolarmente casa, passando con cura l’aspirapolvere anche negli angoli più nascosti, è un buon modo per evitare visite inattese di questi ospiti molto fastidiosi. Soprattutto nelle giornate dipioggia, il rischio scarafaggio è letteralmente dietro l’angolo. Abbiate cura di chiudere porte e finestre e di far asciugare l’ombrello fuori dalle porte di casa!

  1. Calabroni e vespe (da non confondere con le api!): sono insetti che, sentendosi attaccati, possono rivelarsi aggressivi. La loro presenza raggiunge il picco massimo nei mesi estivi e se la creazione dei loro nidi passa indisturbata, questi ultimi possono raggiungere anche i 2 metri. Formano i loro nidi sugli usci delle finestre e delle porte che vengono aperte di rado, nelle intercapedini sotto alle grondaie, negli angoli più in alto delle stanze, nelle spaccature dei tronchi e sui rami degli alberi.Calabroni e vespe non devono però essere confusi con le api, che al contrario attaccano l’uomo raramente senza sentirsi minacciate. Visto il costante contributo che queste instancabili operaie danno nel mantenimento dell’ecosistema, è vietato abbattere i loro nidi ed è meglio affidarsi ad un esperto apicoltore che è sicuramente in grado di spostarli in luoghi più adatti.

Consigli: a inizio primavera, controllate i luoghi in cui questi insetti potrebbero fare il nido. All’inizio questo potrebbe avere dimensioni molto ridotte e risulta più facile liberarsene perché ospita pochi esemplari. Nel caso in cui il nido raggiunga dimensioni più grandi, è bene starne alla larga e rivolgersi a un servizio esperto di disinfestazione. Le persone che sono allergiche alle loro punture, è bene che non si agitino in loro presenza, ma che cerchino di mantenere la calma allontanandosi quanto prima.

NOTA – Rentokil Initial – Rentokil Initial è il maggior fornitore al mondo di servizi per le aziende. Da oltre 90 anni l’azienda – nata dalla fusione di due società – si occupa di Pest, Textiles e Hygiene Services. Attiva in oltre 65 Paesi al mondo – in Europa, Asia, Oceania, America e Africa – conta più di 35.500 dipendenti e un fatturato annuo di £ 1.9 miliardi. La filiale italiana opera oggi con due divisioni: Initial Hygiene, specializzata in servizi per l’igiene, che si è ampliata grazie alla recente acquisizione di CWS-boco Italia, e Rentokil Pest Control, dedicata ai servizi per la disinfestazione e monitoraggio degli infestanti. Lo staff è composto ora da circa 600 dipendenti, con un personale tecnico suddiviso su molteplici filiali nel territorio nazionale, che prestano il proprio servizio ad oltre 27.000 clienti.

 

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Viterbo unita contro la mafia, senza se e senza maLEGGI TUTTO
di MARIA ANTONIETTA GERMANO – VITERBO – Questa è una giornata storica di resilienza per Viterbo che scende in piazza
A Bagnoregio borse di studio di 200 euro per i ragazzi delle scuole secondarieLEGGI TUTTO
BAGNOREGIO ( Viterbo) – Borse di studio per i ragazzi della scuola secondaria. Gli studenti residenti a Bagnoregio, con Isee
Cavese-Viterbese sulla web radio “Diretta Sport Viterbo”LEGGI TUTTO
VITERBO – Domenica 17 Febbraio dalle ore 14,00 nuovamente con i gialloblù sulla WEB-RadioVisione www.direttasportviterbo.it e su Tele Lazio Nord
“Manipolarte”, grande successo per il laboratorio al Museo della Ceramica della TusciaLEGGI TUTTO
VITERBO – L’iniziativa didattica dei laboratori “Manipolarte”, proposta dal Museo della Ceramica della Tuscia, ha avuto un grandissimo riscontro, registrando
Under 16 Elite, la Volley Ball Club Viterbo in finaleLEGGI TUTTO
VITERBO – Superando 3/1 Volley Anguillara la Vbc Viterbo si aggiudica la semifinale di ritorno e conquista l’accesso alla finalissima
Volley, in casa le squadre maggiori della Vbc ViterboLEGGI TUTTO
VITERBO – Doppio appuntamento con il volley regionale questo week-end al PalaVolley di via Gran Sasso. Questa sera (sabato 16)
A Viterbo una targa in ricordo del giornalista Gianfranco FaperdueLEGGI TUTTO
VITERBO – Erano i primi giorni di ottobre del 2018 e stava per lasciarci a 80 anni Gianfranco Faperdue. In
“CasAmica Onlus” cerca volontari a RomaLEGGI TUTTO
ROMA – CasAmica Onlus – organizzazione di volontariato che da oltre 30 anni accoglie i malati costretti a spostarsi in
Se n’è andato il giovane Luca Scarponi, stroncato da una malattiaLEGGI TUTTO
di MARINA CIANFARINI – VITORCHIANO ( Viterbo) – Aveva gli occhi ardenti di vita, Luca Scarponi, volato via a causa
Mafia, Signori (Confartigianato): “L’impegno che oggi assumiamo non rappresenta la necessità di un solo giorno”LEGGI TUTTO
VITERBO – Riceviamo da Stefano Signori (Presidente Confartigianato Imprese di Viterbo) e pubblichiamo: “L’impegno che oggi assumiamo non rappresenta la