Lega, il senatore Paolo Arrigoni a Viterbo per parlare di energia

di SIMONE CHIANI-

VITERBO – Il senatore leghista Paolo Arrigoni ha fatto visita alla Città di Viterbo nella giornata di oggi. Arrigoni è responsabile nazionale del dipartimento Energia della Lega, tema particolarmente delicato in questo momento storico.

Per l’occasione il senatore ha scelto il Caffè Marini de La Quercia, trovando la partecipazione di candidati consiglieri della Destra e cittadini. Obiettivo della conferenza è stato anche quello di dimostrare la “stretta filiera politico amministrativa instaurata con l’amministrazione locale” dagli esponenti del governo nazionale. Presente anche il candidato Sindaco Claudio Ubertini, Stefano Evangelista e il senatore Umberto Fusco.

Il tema centrale della conferenza è stato, appunto, l’energia. Dopo l’introduzione di Stefano Evangelista, il quale ha sottolineato fin da subito il cruciale ruolo della Lega nei provvedimenti sull’energia a livello nazionale, ha preso la parola il senatore Umberto Fusco: “Arrigoni è un pioniere della Lega qui nel Lazio. Si parlava poco di Lega, ma si è messo a disposizione qui e in tutti i territori. È un motore portante della Lega in Senato e in Governo.”

Claudio Ubertini ha concluso l’introduzione ad Arrigoni parlando del fitto lavoro svolto dalla Lega nell’ultimo periodo, e anticipando il problema del caro bollette: “Tra i primi obiettivi della nostra Amministrazione ci sarà la vicinanza alle famiglie in difficoltà: andremo a intervenire sul caro prezzi”. Mentre al riguardo delle imminenti elezioni: “Questi sono i nostri sondaggi: sale piene e tante persone come questa sera – continua Ubertini – Questa è una battaglia che possiamo vincere, perché siamo una squadra mista e coesa. Mancano poco più di 20 giorni e dobbiamo continuare a mettere entusiasmo e voglia di crederci. Crediamoci perché possiamo toglierci delle grandi soddisfazioni!”.

Paolo Arrigoni si è invece concentrato sul lavoro svolto dalla Lega in tema energia: “Noi ci differenziamo da chi ha cavalcato la transizione ecologica in senso ideologico. Noi stiamo cercando di assicurare l’energia a tutti ogni ora del giorno, a costi bassi e col minimo impatto ambientale. – spiega – L’aumento dei prezzi oggi è uno tsunami che si abbatte su tutti, dai privati cittadini alle istituzioni pubbliche.”

“Chi dipende energeticamente dall’estero, dipende politicamente dall’estero” tuona Arrigoni. “La Lega ha sempre detto che il nostro sistema energetico doveva essere reso più sicuro. Tutti parlano di indipendenza energetica oggi: noi lo abbiamo fatto due anni fa e eravamo in solitudine.”

“Abbiamo sempre detto che non bisognava guardare solo la sostenibilità ambientale – continua – ma anche quella economica. Noi siamo per il pragmatismo”.

Poi conclude, sulle Comunali: “Avete un programma, avete cuore, avete passione. Claudio (Ubertini, ndr) ha una lunga esperienza. Verrò sicuramente qui a festeggiare.”

Print Friendly, PDF & Email