Legalità, Frontini: “Il palazzetto in piazza Dante è parte del patrimonio del comune”

VITERBO – “Il palazzetto in piazza Dante n. 18, confiscato alla mafia oltre venti anni fa, è ufficialmente parte del patrimonio del nostro comune.

Con il voto unanime di tutto il consiglio comunale, abbiamo chiuso una vicenda più volte arenatasi in questi anni, per burocrazia o disinteresse. È un atto importante per la promozione della legalità e il contrasto al degrado in centro storico, perché questo edificio avrà uno scopo sociale: diventerà un centro dedicato ai giovani la cui missione sarà proprio promuovere la legalità e la cittadinanza attiva. Uno questo spazio precedentemente associato alla criminalità diventa in un luogo di opportunità, conoscenza e impegno sociale.
Un altro piccolo tassello è tornato al suo posto”.
A sciverlo la sindaca di Viterbo, Chiara Frontini.
Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE