Legge di stabilità, Panunzi (Pd): “Più fondi per piccoli comuni ed edilizia scolastica”

VITERBO – Più fondi per la viabilità nei piccoli comuni e per l’edilizia scolastica. Lo prevedono due emendamenti alla legge di stabilità 2024 che vedono primo firmatario il vice presidente del Consiglio Regionale del Lazio Enrico Panunzi (Pd). Nel primo emendamento è previsto un incremento delle risorse di 9 milioni di euro per il triennio 2024-2026, 3 milioni di euro per ogni anno, per la manutenzione e la gestione della viabilità e delle infrastrutture nei comuni fino a 5mila abitanti. “Soltanto nella Tuscia, per fare un esempio del mio territorio, più della metà dei centri abitati ricade nella legge regionale 9/2020 in cui si definisce la categoria dei “piccoli comuni” che, spesso, non hanno i fondi necessari a garantire un sistema stradale efficiente e sicuro – afferma Panunzi -. Per questo motivo, ritengo sia necessario aumentare la dotazione finanziaria prevista nella stessa legge”. Nel secondo emendamento si chiede di aumentare di 1 milione e 500mila euro gli stanziamenti previsti per l’edilizia scolastica nel triennio 2024-2026, 500mila euro per ogni anno, nell’ambito del programma 01 della missione 18, titolo 2 “Finanziamenti straordinari in materia di opere pubbliche”. “Le scuole sono i luoghi dove bambini e giovani trascorrono molte ore al giorno – dichiara il vice presidente del Consiglio Regionale -. Avere edifici moderni significa far studiare i ragazzi in sicurezza e migliorare la qualità generale della didattica”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE