L’estinzione programmata del Collie

VITERBO – Riceviamo da Leonardo De Angeli e pubblichiamo: “Ogni qual volta decido di non stupirmi più di nulla, salta sempre fuori qualcosa che mi accappona la pelle e mi riporta inevitabilmente a rigettare i miei propositi. L’orrore di oggi riguarda il cane più amato di tutti i tempi: il Collie (per gli amanti del cinema vintage, Lassie). La prima a denunciare la volontà di far scomparire questa magnifica razza fu, nel lontano 1980, la rivista britannica “Collie Cues” che esponeva, con comprovati ed oggettivi dati, l’imminente estinzione della razza, sia nella sua naturale livrea multicolore che nella particolare derivazione “White”. L’antropocentrismo  della belva chiamata uomo, tende di norma ad assumere potere di vita o morte di intere specie animali; si pensi che nel solo biennio 2016 – 2018 si sono estinte bel 116 specie animali grazie alla incuria ed alla guerra chimica da lui perpetrata. Questo conduce ad una inevitabile crisi divinatoria di autodistruttiva onnipotenza e ad una successiva selezione volontaria della flora e della fauna. Proprio quando pensavamo di aver fatto entrare nei cervelli perversi degli allevatori, il fatto che il Boxer Bianco non deriva da un errore biologico denominato “Albinismo”, ma bensì’, frutto meraviglioso di una razza ben definita, anche se non riconosciuta dall’Enci e ritenuta pertanto deprecabile e sacrificabile, spunta subito all’orizzonte un nuovo dramma, sempre e chiaramente , orchestrato dall’uomo: la strage dei Collie. Non essendo più un attrattiva per gli allevatori, in quanto considerato troppo impegnativo e poco redditizio e soprattutto ormai sempre più raro da trovare nei concorsi, ancora a causa della sua gestione laboriosa, il Collie si è visto puntare il dito dell’uomo, destinandolo quindi ad una rapida e come di consueto, disastrosa estinzione. Ormai avremmo di già dovuto farci l’abitudine, ciò che non ci serve più, va civilmente e doverosamente gettato ……nell’umido e semmai, si venisse colti da crisi di coscienza, ci basterà guardare un paio di puntate di “Torna a casa Lassie” e avremo espiato le nostre colpe“.

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Porta della Verità, una realtà controcorrenteLEGGI TUTTO
VITERBO- Riceviamo da Luca Della Rocca e pubblichiamo: ” A Viterbo solo centri commerciali, I piccoli negozi chiudono con sempre più
Anche gli studenti del “Di Vittorio” partecipano alla giornata in ricordo delle vittime delle mafieLEGGI TUTTO
LADISPOLI (Roma) – Favorire una solida educazione al senso civico, promuovere la cultura della legalità, insegnare il valore profondo del
Gallese celebra la Giornata internazionale della DonnaLEGGI TUTTO
GALLESE (Viterbo) –  Proseguono gli eventi dedicati alla donna nel comune della Tuscia. Il Comune di Gallese, Assessorato alla Cultura,
Matteo Cianchelli torna da Gubbio con il titolo di Campione Italiano Studentesco 2019 di Corsa Campestre Allievi Dir.LEGGI TUTTO
GUBBIO- Ci si attendeva da Matteo Cianchelli una bella prova nei Campionati Italiani Studenteschi di Corsa Campestre, che si sono
Il 24 marzo la Motobenedizione 2019 in piazza San LorenzoLEGGI TUTTO
VITERBO- Dopo il successo degli  anni scorsi , torna anche quest’ anno la Motobenedizione , giunta alla sesta edizione.Ufficiata da
Il pizzaiolo napoletano Ciro Ascione volerà in RussiaLEGGI TUTTO
Il prossimo settembre il pizzaiolo napoletano Ciro Ascione , volerà in Russia esattamente a San Pietroburgo per insegnare presso la
Applicazione della legge regionale sulla rigenerazione urbana e sul recupero edilizio, l’approvazione in consiglio comunaleLEGGI TUTTO
VITERBO – “Ieri abbiamo approvato in consiglio comunale un provvedimento molto atteso. Una delibera che si riallaccia alla legge regionale
All’Unitus il concerto del pianista Walter Fischetti, sabato 23 marzoLEGGI TUTTO
VITERBO – Il Concerto di sabato 23 marzo, ore 18.00 all’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo (Auditorium di S. Maria in
Inaugurati i “Boschi E.on” per la città di PomeziaLEGGI TUTTO
POMEZIA – Nella ricorrenza della Giornata internazionale delle foreste, si è svolta questa mattina presso la Sala Consiliare del Comune di Pomezia
Eutanasia, l’associazione Luca Coscioni in piazza dal 22 al 24 marzo in 45 città italianeLEGGI TUTTO
Associazione Luca Coscioni dal 22 al 24 marzo sarà presente con 93 tavoli in 45 città per la campagna di