“L’Europa apra i porti” l’opera di Guadagnuolo

Riceviamo e pubblichiamo: “L’opera scultorea-installazione dal titolo “L’Europa apra i porti” di Francesco Guadagnuolo simbolo di rovina e di responsabilità dell’uomo, invocazione di soccorso di umanità e di solidarietà contro la disumanità e il sopruso subito da tutti i bambini che continuano a soffrire nel mare Mediterraneo. Il viso di un bambino che tende ad uscire da una valigetta, simbolo di viaggio, braccia e mani in avanti assieme al piedino che tenta di venire fuori dall’odissea vissuta. Nell’opera di Guadagnuolo il bimbo cerca cibo e porta la manina verso l’unica ciambella rimasta che si trasfigura in ricerca di sopravvivenza per la vita, per custodire proprio il valore della vita di tre bambini di anni uno, tre e sette che sono presenti a bordo delle due navi. Questo rievoca l’attenzione dei diritti umani e dell’infanzia a sfavore di ogni atteggiamento di abuso di potere.

L’artista dice, ci troviamo davanti ad una colossale sciagura pietosa dove noi tutti avvertiamo un senso di inettitudine e di colpevolezza. L’opera sta facendo il giro del web e sta scuotendo grande commozione nelle diverse Nazioni europee e Guadagnuolo lo rappresenta con la barca, posta sopra la valigetta, in cerca di un porto sicuro, segno dell’insuccesso dell’Europa caritatevole.

L’opera di Guadagnuolo è diventata simbolo umanitario e ci fa intendere nel profondo le sciagure che accadono nel mondo per tutte le atrocità subite dai bambini in guerre e conflitti. La scultura-installazione diviene personificazione del profondo dolore umano che purtroppo ritorna tragicamente come in quell’estremo cammino della speranza.

Giusto l’arte può raccontare il supplizio dei bambini, e lo fa Francesco Guadagnuolo artista umanitario, Ambasciatore di Pace UPF, che lotta per i diritti umani e dell’infanzia per dirci mai più bambini sofferenti nel Mediterraneo.

Si chiede: dove sta l’Europa civile, che possa pensare con tutta la responsabilità morale di aprire le porte alla solidarietà umana? Assicurare la salvezza, l’aiuto per chi scappa da guerre, povertà e malattie, è necessario che si arrivi ad una riforma affidabile, che garantisca il domani come progetto umanitario. Anche Papa Francesco, durante, l’Angelus di domenica 6 gennaio 2019, aveva detto: «Da parecchi giorni quarantanove persone salvate nel Mare Mediterraneo sono a bordo di due navi Ong, in cerca di un porto sicuro dove sbarcare. Rivolgo un accorato appello ai leader europei, perché dimostrino concreta solidarietà nei confronti di queste persone».

I 49 migranti finalmente sono stati fatti sbarcare a Malta, dopo 19 giorni in balia del Mare Mediterraneo, da dove saranno spartiti in otto Paesi europei. L’Unione Europea dovrebbe disporre un piano politico funzionante che garantisca protezione e diritti umani”.

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Porta della Verità, una realtà controcorrenteLEGGI TUTTO
VITERBO- Riceviamo da Luca Della Rocca e pubblichiamo: ” A Viterbo solo centri commerciali, I piccoli negozi chiudono con sempre più
Anche gli studenti del “Di Vittorio” partecipano alla giornata in ricordo delle vittime delle mafieLEGGI TUTTO
LADISPOLI (Roma) – Favorire una solida educazione al senso civico, promuovere la cultura della legalità, insegnare il valore profondo del
Gallese celebra la Giornata internazionale della DonnaLEGGI TUTTO
GALLESE (Viterbo) –  Proseguono gli eventi dedicati alla donna nel comune della Tuscia. Il Comune di Gallese, Assessorato alla Cultura,
Matteo Cianchelli torna da Gubbio con il titolo di Campione Italiano Studentesco 2019 di Corsa Campestre Allievi Dir.LEGGI TUTTO
GUBBIO- Ci si attendeva da Matteo Cianchelli una bella prova nei Campionati Italiani Studenteschi di Corsa Campestre, che si sono
Il 24 marzo la Motobenedizione 2019 in piazza San LorenzoLEGGI TUTTO
VITERBO- Dopo il successo degli  anni scorsi , torna anche quest’ anno la Motobenedizione , giunta alla sesta edizione.Ufficiata da
Il pizzaiolo napoletano Ciro Ascione volerà in RussiaLEGGI TUTTO
Il prossimo settembre il pizzaiolo napoletano Ciro Ascione , volerà in Russia esattamente a San Pietroburgo per insegnare presso la
Applicazione della legge regionale sulla rigenerazione urbana e sul recupero edilizio, l’approvazione in consiglio comunaleLEGGI TUTTO
VITERBO – “Ieri abbiamo approvato in consiglio comunale un provvedimento molto atteso. Una delibera che si riallaccia alla legge regionale
All’Unitus il concerto del pianista Walter Fischetti, sabato 23 marzoLEGGI TUTTO
VITERBO – Il Concerto di sabato 23 marzo, ore 18.00 all’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo (Auditorium di S. Maria in
Inaugurati i “Boschi E.on” per la città di PomeziaLEGGI TUTTO
POMEZIA – Nella ricorrenza della Giornata internazionale delle foreste, si è svolta questa mattina presso la Sala Consiliare del Comune di Pomezia
Eutanasia, l’associazione Luca Coscioni in piazza dal 22 al 24 marzo in 45 città italianeLEGGI TUTTO
Associazione Luca Coscioni dal 22 al 24 marzo sarà presente con 93 tavoli in 45 città per la campagna di