“Lirica sul Tevere”, presentato il primo Concorso Lirico Internazionale Città di Orte

ORTE ( Viterbo) – Al debutto “Lirica sul Tevere“, il primo Concorso Lirico Internazionale Città di Orte, con direzione artistica di Sandro Corelli, in programma dal 23 al 28 luglio 2018, con concerti conclusivi il 27 e il 28 in Piazza della Libertà a Orte (VT) alle ore 21.30.

La manifestazione è stata presentata questa mattina al palazzo comunale di Orte. Presenti il sindaco Angelo Giuliani, la consigliera comunale con delega alla cultura Valeria D’Ubaldo, il soprano Katia Ricciarelli, l’ideatore e il direttore artistico del festival Sandro Corelli, il basso Bruno Praticò e il baritono Armando Ariostini.

Il sindaco Giuliani ha fatto i complimenti all’organizzazione per aver promosso un festival di così grande prestigio: un regalo per Orte e gli ortani, con l’augurio che questa sia solo la prima di tante edizioni. La consigliera D’Ubaldo, dal canto suo, ha affermato che il Comune farà la sua parte, perché il festival possa ripetersi e crescere anno dopo anno. Sandro Corelli ha evidenziato l’alto livello artistico del festival e ha ringraziato Katia Ricciarelli per aver aderito con entusiasmo alla manifestazione. Per il direttore artistico Orte nel futuro può diventare come una piccola Spoleto dedicata alla lirica e quindi occorre fare squadra tra istituzioni e mondo della cultura per radicare la rassegna nella città. Secondo Katia Ricciarelli in Italia c’è bisogno di questi festival perché danno la possibilità ai giovani talenti di esibirsi e maturare esperienza. Infine, l’auspicio che la manifestazione possa diventare una splendida tradizione della città. I maestri Praticò e Ariostini, infine, hanno entrambi posto l’accento sul talento dei giovani partecipanti, tra cui alcuni sono già pronti a calcare i grandi palcoscenici italiani, e sull’importanza di continuare negli anni questa esperienza.

Lirica sul Tevere” ha l’intento di offrire ai giovani cantanti l’occasione di esibirsi al cospetto dei più grandi esponenti della lirica, di direttori di prestigiosi enti lirici, di critici d’opera, di agenti del settore. La prima edizione, dedicata a Giacomo Puccini, nasce con l’auspicio di diventare un appuntamento a carattere internazionale da ripetersi ogni anno nel mese di luglio. Il progetto prevede un concorso a due sezioni: una per registro vocale e una per ruoli d’opera; inoltre, a partire dalla seconda edizione, ogni anno sarà rappresentata un’opera lirica interpretata dai vincitori del concorso dell’edizione precedente; per il 2019 è prevista “La Bohème”. Possono partecipare al concorso cantanti lirici (soprano, mezzosoprano, contralto, tenore, baritono, basso) di tutte le nazionalità che alla data del 1° gennaio 2018 non abbiano compiuto 34 anni per i registri vocali e 40 anni per i ruoli d’opera.

La giuria della prima edizione del concorso è composta in primis da quattro grandi nomi della lirica: il soprano Katia Ricciarelli (presidente di giuria), il basso Bruno Praticò, il baritono Armando Ariostini, il tenore Luca Canonici; inoltre ne fanno parte il direttore d’orchestra Jacopo Sipari Di Pescasseroli, Marco Impallomeni per l’agenzia MCdomani, l’agente lirico Augusto Lombardini, il general manager del Teatro dell’Opera Nazionale Rumena di Cluj-Napoca Florin Estefan, il direttore della rivista “L’Opera” Sabino Lenoci, il critico d’opera Andrea Merli, il direttore artistico Sandro Corelli. Maestro di musica sarà Francesco Zingariello, maestri accompagnatori Marcos Madrigal e Marco Bosco.

Il progetto nasce dall’idea di Sandro Corelli, che ne è anche il direttore artistico, ed è possibile grazie al suo impegno e al sostegno istituzionale del Comune di Orte e dell’Assessorato alla Cultura, al contributo organizzativo dell’Ente Ottava Medievale e della Pro Loco di Orte ed a quello economico delle aziende che ritengono un’opportunità per il territorio e per il loro ritorno di immagine sponsorizzare questo grande evento internazionale che darà sicuramente lustro e visibilità alla città.