L’onorevole Luisa Regimenti in Tuscia con Tajani e Gasparri

LOnorevole Luisa Regimenti, europarlamentare del gruppo PPE e Vice Capo delegazione di Forza Italia al Parlamento Europeo, sarà oggi a Viterbo alle Terme dei Papi alle 17.30 con il Ministro degli Esteri e Vice Presidente del Consiglio Antonio Tafani e alle 19.00 inaugurerà a Fara in Sabina la sede dell’SCE, presso l’agriturismo ‘La Raja’, con il Senatore Maurizio Gasparri, Vice Presidente del Senato e Coordinatore romano di Forza Italia. 

 Presente in Tuscia, ‘portando’ concretamente il lavoro e i valori dell’Europa nei territori, grazie all’inaugurazione di un ulteriore Sportello del cittadino europeo. 

L’Onorevole Luisa Regimenti, europarlamentare del gruppo Ppe e Vice Capo delegazione di Forza Italia nel Parlamento europeo, interverrà all’evento alle Terme dei Papi di Viterbo,oggi 20 gennaio, alle 17.30, con il Ministro degli Esteri e Vice Presidente del Consiglio Antonio Tajani.

“Sono anni ormai che i cittadini del Lazio aspettano risposte concrete, e sono certa che anche qui le forze del centrodestra unite potranno affermarsi e governare bene per i prossimi 5 anni – ha dichiarato l’Onorevole Regimenti – ora dovrà proseguire l’impegno di tutti ad operare nelle rispettive comunità, per affermare i valori che ci sono propri, e continuare a crescere, grazie anche agli amministratori locali che sul territorio stanno facendo un ottimo lavoro”. 

 A Fara in Sabina, alle 19.00, presso l’agriturismo ‘La Raja’, si terrà l’inaugurazione dello Sportello del cittadino europeo, uno strumento concreto per cittadini e imprese per conoscere i bandi Ue, per avere informazioni sulla tutela ambientale e la transizione ecologica, per ricevere assistenza sulla salute, le opportunità per i giovani, fino alla consulenza legale legata alla lotta contro la violenza sulle donne e sui minori. Insieme all’Onorevole Regimenti, il Senatore Maurizio Gasparri, Vice Presidente del Senato e Coordinatore romano di Forza Italia. Come funziona in dettaglio l’SCE. Professionisti del settore, accompagnano le imprese e i cittadini nel primo approccio ai bandi europei, guidandoli nelle procedure di adesione per la presentazione delle domande. L’ufficio garantirà inoltre ulteriori servizi per quanto riguarda il vasto tema della transizione ecologica, della salute, grazie anche alla partnership con il Comitato Tecnico-Scientifico Europeo, dei giovani, che potranno aggiornarsi sulle opportunità e i programmi europei a loro dedicati, come l’Erasmus. Per quanto riguarda la difesa della donna ed il contrasto alla violenza di genere, lo sportello, grazie alla collaborazione della Rete Europea delle Donne, garantirà supporto e assistenza.  

“Ridurre la distanza tra l’UE ed il territorio, attraverso una guida attenta del cittadino verso i bandi e le opportunità più adeguate alle sue esigenze, è la mia priorità – ha detto l’Onorevole Regimenti, promotrice dello Sportello del cittadino europeo, con oltre 30 sedi già operative in un anno fra Lazio, Marche e Umbria – così da consolidare il senso di appartenenza reale all’Europa, e la partecipazione attiva, dei cittadini e delle imprese”. 

Print Friendly, PDF & Email