Università Unimarconi

Lotte antirazziste, l’associazione Kyanos: “Perché non esporre la bandiera arcobaleno alla finestra del Comune?”

VITERBO – Riceviamo dall’associazione Kyanos e pubblichiamo: “L’arcobaleno è un accostamento di colori in armonia perfetta. L’arcobaleno è un simbolo naturale di sorprendente bellezza. E’ una promessa di pace e di illuminazione.

I colori dell’arcobaleno sono stati scelti come emblema dalla comunità LGBTIQA+.

Perché non esporre dunque la bandiera arcobaleno alla finestra del Comune proprio per sottolineare la vicinanza alle lotte antirazziste e a tutte le persone che quotidianamente vengono discriminate, additate e umiliate per “orientamenti sessuali non conformi al comune pudore”?

Perché il 26 giugno 2021 non possiamo semplicemente copiare ciò che altre città e nazioni hanno già fatto per mostrare solidarietà e vicinanza, tingendo muri e piazze con i 6 colori dell’arcobaleno?

Ogni essere vivente dovrebbe essere libero di poter vivere la propria individualità come meglio crede, nel rispetto di se stesso e dell’altro, ma se siamo arrivati a dover parlare di regolamentazioni in merito, allora la strada da fare è ancora molto lunga. E’ come se si avesse paura di esporsi. Ma un’amministrazione comunale deve essere “di tutti” e “ per tutti”.

E quindi cos’è che impedisce l’esposizione di un drappo colorato simbolo di pace e accordo? Quale timore si nasconde dietro la parola fratellanza, rispetto e considerazione?

Ricordiamoci che non esiste un arcobaleno senza pioggia e non dovrebbe esistere un mondo senza tolleranza e rispetto”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE