L’Unitus si apre alla città di Viterbo e alle scuole con una serata dedicata al Design

VITERBO – Il dipartimento di Economia, Ingegneria, Società e Impresa dell’Università degli Studi della Tuscia è felice di annunciare la prima edizione di WeDesign: una festa del design, in cui tra disegni, prototipi, progetti, talk, premiazioni e musica, l’Università di Viterbo racconta come si studia il design alla Tuscia e perché il designer abbia il potere di migliorare la vita e il futuro delle persone attraverso gli oggetti.

La rassegna si aprirà alle ore 18:30 con la premiazione, nell’Aula Magna, dei progetti vincitori nell’ambito del Contest “10 Anni di Ingegneria a Viterbo”, lanciato nel mese di marzo e aperto a studenti del primo anno di corso universitario e alle classi quarte e quinte di licei e scuole secondarie superiori del territorio. Alle 19:00 seguirà l’inaugurazione della mostra “So easy!” a cura di Jurji Filieri, con progetti e lavori degli studenti del corso in design della Tuscia, e si concluderà con un buffet e un aperitivo nel chiostro medievale della bellissima sede di Santa Maria in Gradi, organizzato dal Centro Integrato di Ateneo (CIA – Cintest) e, con la collaborazione delle associazioni studentesche Univercity Viterbo, Universo Giovani, A.S.E.S. e PerCorso APS.

Ad accompagnare la serata la musica dal vivo della band Sex Sax & the White Niggas.

Una disciplina, quella del design, ancora giovane, che ha reso famoso il prodotto italiano nel mondo, oggi strategica e fortemente richiesta dal mercato del lavoro, che sempre più spesso cerca nei giovani professionisti soft-skills e capacità di progetto, creatività e competenze. Fatto questo ancor più vero quando parliamo di sostenibilità e transizione ecologica, nel quadro di un’agenda europea, che sempre più spesso ci invita a un uso attento delle risorse e a ripensare il rapporto con le cose e con il pianeta.

Solo lo scorso anno si inaugurava a Viterbo il nuovo corso di laurea triennale in Design per l’Industria Sostenibile e il Territorio, che andava ad aggiungersi ai corsi di Ingegneria Industriale (triennale) e Ingegneria Meccanica (magistrale). Ora in mostra, i primi lavori degli studenti svelano risultati sorprendenti, liberando creatività e immaginazione, dentro una solida cornice di praticità e di radicato confronto con i sistemi della produzione e del mercato.

Anche questa sarà per tutti un’occasione per conoscere qualcosa di più sul design, su ciò che si studia a Viterbo, per scoprire le potenzialità di una disciplina e una professione in crescita, per appassionarsi al progetto consapevole di quasi tutto ciò che ci circonda, per immaginare un futuro migliore.

Qui si formano i tecnici e professionisti di domani: designer chiamati ad elaborare idee, svilupparle, migliorarle, trasformarle in oggetti e servizi per tutti.

Le prossime sessioni dei test di ingresso per l’iscrizione ai corsi di laurea a numero programmato di Ingegneria Industriale (L-9) e Design per l’Industria Sostenibile e il Territorio (L-4) sono previste il 13 luglio, 27 luglio e 3 agosto.

Si ricorda che il test si svolge on-line ed è completamente gratuito; tutte le informazioni sono reperibili sul sito Unitus Orienta, all’indirizzo http://unitusorienta.unitus.it/.

 

Print Friendly, PDF & Email