Mafia a Viterbo, il PD dice no alle mafie, partecipa alla fiaccolata del 15 febbraio e promuove una campagna di informazione e legalità

di MARIA ANTONIETTA GERMANO –

VITERBO – A seguito dei recenti fatti di cronaca che hanno interessato la città di Viterbo con l’arresto di 13 persone, molte dei quali imputate per associazione a delinquere di stampo mafioso e dopo la richiesta da parte dei rappresentanti del Pd in Consiglio comunale di un Consiglio straordinario aperto,oggi, 9 febbraio presso i locali della Federazione Provinciale (via Polidori), la direzione dell’Unione comunale del Partito Democratico di Viterbo, alla presenza del Segretario regionale senatore Bruno Astorre, ha approvato all’unanimità un documento che racchiude iniziative di contrasto alle mafie partendo dall’educazione, dalla cultura, dalle scuole, da quel tessuto sociale che racchiude valori e umanità.

Martina Minchella (f. MAG)

L’incontro con la stampa è stato coordinato da Martina Minchella, segretario Unione Comunale Pd Viterbo che ha confermato la partecipazione alla fiaccolata del 15 febbraio promossa dai sindacati.

Visti i fatti accaduti, il Segretario regionale sen. Bruno Astorre, ha espresso  la linea portante del Partito democratico su questa situazione di Viterbo: “Né sottovalutazione, né sottomissione. Questa è la trave portante delle linea politica che vogliamo dire chiaro e forte a Viterbo. Né sottovalutazione del problema, perché quando investica la Direzione distrettuale antimafia, quando si parla di auto bruciate, di teste mozzate e il ricorso alla criminalità organizzate per risolvere i dissidi, non possiamo assolutamente sottovalutare il problema che per la prima volta in provincia di Viterbo viene contestata l’aggravante mafiosa”.

Bruno Astorre e Luisa Ciambella (f.MAG)

“Il problema – continua –  riguarda in particolare la città di Viterbo ma non sono indenni alcune situazioni della sua provincia e quindi è una situazione che ci porta a tenere molto alta la guradia e ci porta a dire chiaro e forte che non ci sottometteremo mai a detrerminati comportamenti mafiosi, non ci sottometteremo mai alla sottovalutazione del problema perché se si sottovaluta, si ingigantisce”.

“C’è una situazione – prosegue il Senatore –  che riguarda tutta Italia ma la provincia di Viterbo in particolare. la mancanza di lavoro, l’accesso al credito, crisi in settori importanti quali l’edilizia e l’agricoltura, importanti per l’economia della Tuscia. Su queste tematiche ci dobbiamo battere in maniera assoluta perché dalla difficoltà del credito, all’usura e alla continuità con la criminalità, il passo è breve. Dalla mancanza di lavoro alla disperazione a fornire mano d’opera alla criminalità organizzata, il passo è altrettanto breve”.

“Quindi – conclude Bruno Astorre –  l’azione politica delle istituzioni locali, regionali e nazionali va soprattutto in questo settore, mai abbassare la guardia, essere orgogliosi della propria azione politica e amministrativa, sapere che la guardia non si abbassa se si combatte nella cultura e nella società. Benissimo l’idea di coinvolgere le scuole per un’azione educativa con i ragazzi. Bene, anzi benssimo l’idea di aderire a tutte le iniziative come la fiaccolata del 15 febbraio che serve a dire che la città, in maniera chiara e forte, dice NO a qualsiasi sottomissione a poteri criminali e a qualsiasi sottovalutazione del problema che pure all’inizio da qualche parte c’è stata, da parte del Partito democratico, no”.

Conferenza contro le mafie (f.MAG)

Interviene Luisa Ciambella (capo gruppo Pd in consiglio comunale) con queste parole: “Non possiamo permettere come partito e come gruppo consiliare è che si possa sottovalutare la situazione dei 13 arresti che per la prima volta avevano anche uno stampo mafioso. Non possiamo accettare di essere sottomessi né dalla criminalità né dalla mafia. Questa è una città che non vuole e no può essere sottomessa.

“Quando come gruppo del Partito democratico abbiamo proposto in Comune di fare un Consiglio straordinario aperto sul tema, non volevamo fare chiacchiere come qualcuno ha insinuato. Anzi abbiamo fatto squadra con tutta l’opposizione e abbiamo formalizzato la proposta al Sindaco. Questo fatto si è reso indispensabile perché non abbiamo avuto dal Sindaco parole chiare. Abbiamo sentito dalla sua bocca parole che ci portano alla sottovalutazione del problema e si è parlato di quattro delinquentelli.

“Siccome riteniamo che la sottovalutazione sia un modo per favorire la criminalità organizzata, non vogliamo prestarci. Abbiamo avuto una serie di informazioni anche grazie ai giornali che hanno pubblicato le intecettazioni della banda delittuosa, con un’escalation di violenza, minacce e paura che arriva anche all’utilizzo delle armi per intimidire, sventate dai carabinieri che ringraziamo per il lavoro svolto.

Tutto questo non lo accettiamo in una città come la nostra, una città che come dicono gli inquirenti e dall’ascolto delle intercettazioni pubblicate, è emersa la paura e l’omertà. Il fatto di non denunciare agli organi e alle istituzioni competenti certi soprusi, non lo possiamo accettare.

“Come Partito democratico e come gruppo consiliare di opposizione cercheremo di far votare un documento al prossimo Consiglio comunale, auspicando che si possa arrivare a un protocollo d’intesa con tutte le istituzioni dove mettere insieme una serie di azioni. Quali sono?

“Certamente stringere una collaborazione più intensa, un’unità di crisi con tutte le istituzioni, ognuna con le proprie competenze per attivare controlli più serrati su possibili società delinquenziali (compro oro, discoteche, eccetera). Prestare attenzione anche nell’ambito del carcere di massima sicurezza del 416bis e a quello educativo. Spero che anche il direttore scolastico possa intervenire in Consiglio per attuare progetti di legalità nelle scuole, progetti che non sono solo teaoria e riguardano solo zone lontane da noi.

“Dobbiamo entrare nella scuola gamba tesa e fare attività di educazione e come Partito democratico essere presenti nella città, fuori dalle scuole e in mezzo alla gente per raccontare, come le intercettazioni dimostrano, il nostro essere assolutamente estranei a queste vicende. Mentre l’Amministrazione comunale sta inseguendo sull’onda del governo giallo-verde, una caccia all’immigrato, al povero, al senza tetto e mentre cercano di mettere in  atto queste distrazioni per la nostra comunità, diciamo che non si sono accorti che sotto gli occhi avevano fenomeni ben più seri, come queste organizzazioni criminali di stampo mafioso.

“Il nostro è un NO incondizionato”, conclude. “Tra l’altro quest’anno ricorrono i cento anni dell’appello di Liberi e Forti di don Sturzo e noi come Partito democratico non consentiremo mai per comportamento, etica e lavoro, di essere “forti con i deboli e deboli con i forti”. Questo tipo di forza non ci appartiene e questo tipo di sottomissione non l’accettiamo ma la combattiamo”.

 

 

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
I poliziotti della Tuscia al corso di formazione SUPL-ANASPOLLEGGI TUTTO
VITERBO – Grande partecipazione ieri al corso di formazione sulla Polizia Giudiziaria per i poliziotti locali dei comuni della Tuscia,
Gruppo Quartiere Santa Barbara: “Alcuni pali della luce cadono a terra. Necessaria una manutenzione”LEGGI TUTTO
VITERBO – Riceviamo dal Gruppo Quartiere Santa Barbara e pubblicchiamo: “Ultimamente nel quartiere vi è stato il verificarsi di caduta
Il Carnevale viterbese tra sociale e divertimentoLEGGI TUTTO
VITERBO – Neanche due settimane ci separano, oramai, dalla sfilata per le vie di Viterbo di carri allegorici e gruppi
Quattro mesi alla “Granfondo del Tanagro”. Aperte le iscrizioniLEGGI TUTTO
La macchina organizzativa della Granfondo del Tanagro è già all’opera a quattro mesi dallo svolgimento (domenica 16 giugno) per realizzare
Calcio, vittoria per la Virtus AcquapendenteLEGGI TUTTO
ACQUAPENDENTE ( Viterbo) – Una paio di azzeccati ed intelligenti movimenti tattici di bomber Lorenzo Pacifici consegnano alla Virtus la
Andrea Lanfri entra nel progetto “SuperAbile”LEGGI TUTTO
BASSANO ROMANO ( Viterbo) – Andrea Lanfri entra in SuperAbile. Il campione della Nazionale paralimpica di Atletica Leggera sarà il
Volley, il sabato delle formazioni Vbc ViterboLEGGI TUTTO
VITERBO – Nel girone A della serie D laziale, cade in casa la Vbc Polistampa costretta da Emmeciquadro a interrompere
I fegatelli di maialeLEGGI TUTTO
di LUCA GUASTINI – VITERBO – Nel  viterbese esistono tantissime preparazioni o ricette che hanno come protagonista il fegato maiale.
Il Vangelo della Domenica, VI del Tempo ordinarioLEGGI TUTTO
Vangelo Lc 6,17.20-26 Beati i poveri. Guai a voi, ricchi. + Dal Vangelo secondo Luca In quel tempo, Gesù, disceso con
Volley, il Tuscania nella tana della capolista PiacenzaLEGGI TUTTO
TUSCANIA ( Viterbo) – Trasferta piena zeppa di insidie per la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania Volley ospite della capolista Gas