“Maratona del caffè” dall’alberghiero di Ladispoli a piazza Rossellini

LADISPOLI- Una giornata di festa ma anche di sano agonismo per salutare l’imminente chiusura dell’anno scolastico nel segno della condivisione e dell’apertura al territorio che da sempre caratterizzano l’Istituto Alberghiero di Ladispoli: è quella che si è svolta mercoledì 29 maggio con la “Corsa dell’Alberghiero”, una gara che ha visto protagonisti gli studenti dell’Istituto di via Federici impegnati in un’entusiasmante riedizione “locale” della storica Course des Cafés, di “parigina memoria”. Partenza alle ore 9: 15 dai cancelli dell’Alberghiero, un vassoio in mano con sopra una tazzina di caffè e un bicchiere pieno d’acqua con la massima attenzione a non farne traboccare una goccia. Direzione Piazza Rossellini. Obiettivo: arrivare primi.
“Abbiamo scelto di dedicare questa iniziativa alla memoria di Daniele Nica, studente di Sala dell’Istituto Alberghiero prematuramente scomparso il 9 luglio del 2016. – ha sottolineato la Dirigente scolastica dell’Istituto superiore “Giuseppe Di Vittorio” Prof.ssa Vincenza La Rosa nel dare il via alla competizione – Daniele, sei rimasto nei nostri cuori. Sei con tutti noi. Rivolgiamo un saluto speciale a Marco Nica, il papà di Daniele, che oggi ci ha accompagnato condividendo con noi questa giornata indimenticabile”.
“Desideriamo ringraziare in primo luogo l’Assessore alla Pubblica Istruzione e Cultura Margherita Frappa, il Comune di Ladispoli e le colleghe che hanno reso possibile la perfetta riuscita di una giornata che rimarrà nella storia dell’Istituto Alberghiero e nella memoria dei suoi studenti, – ha aggiunto la Prof.ssa Giovanna Albanese, Responsabile Eventi dell’Istituto Alberghiero – la Prof.ssa Elisa Colombo e la Prof.ssa Emanuela Ottaviani, ma anche gli sponsor che ci hanno supportato: Gran Bar Nazionale, Deseo Tondì Caffè, Casale dei Girasoli, Blu Marlin, Mini Beach, Pasta Passione, Alberto’s Pizza, Black Sand, Pizza a Spicchi, Bar Centrale, La Siciliana, Ping pong, Pa-paja 2, la Pizzicheria da Angelo, Trapizzino, Tribeca, Manhattan, Stabilimento Molto, il Chioschetto, Antica Pizzeria, Bar Firenze, Massimo Martelli VAB Lazio Roma 19. Senza dimenticare naturalmente la Protezione civile Avalon, la Polizia Locale e il 118 e, ancora, l’Associazione Assovoce. E’ stato uno straordinario lavoro di squadra che è riuscito a galvanizzare ed entusiasmare studenti e docenti. Grazie a tutti!”
L’iniziativa è nata dalla ricerca della Prof.ssa Elisa Colombo, Docente di Scienze Motorie dell’Istituto Alberghiero, in merito alle possibili correlazioni tra l’attività fisico-sportiva e la ristorazione. Organizzata con l’aiuto della Prof.ssa Giovanna Albanese e della Prof.ssa Emanuela Ottaviani, la gara – hanno spiegato le Docenti promotrici dell’evento – ha rappresentato una giornata di didattica alternativa allo scopo di favorire dinamiche di socializzazione, relazionali e socio-emotive fondamentali per la crescita di ogni individuo.
Era il 1914 quando si svolse la prima “Course des garçons de café”: una competizione che vide i camerieri parigini di Caffè, Hotel e Ristoranti percorrere le strade della capitale francese portando in mano un vassoio con un croissant, un bicchiere d’acqua e un caffè. “Per loro, come per noi – hanno aggiunto le docenti – è stato un modo per rendere omaggio alla cultura enogastronomica e ricettiva del territorio, al nostro lavoro e a quello che svolgeranno gli studenti una volta conseguito il Diploma Alberghiero”.
Ecco i nomi dei vincitori: primo posto sul podio per Antonello Anzos, secondo classificato Giordano Oliveira, terzi – a pari merito – Leonardo Lami e Leonardo Di Pasquale. Bravissimi!
Appuntamento al prossimo anno!

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE