“Mi tremano le gambe dall’emozione”, Leonardo Bonucci in consiglio comunale riceve la civica benemerenza

di Redazione –

VITERBO – Leonardo Bonucci cittadino benemerito. Il riconoscimento, da parte del sindaco Giovanni Maria Arena all’atleta viterbese, campione d’Europa, consegnato nella seduta del consiglio straordinario odierno.
“Leonardo è il fratello e cugino di ciascun cittadino di questa città – afferma il sindaco Giovanni Arena -. Tanti possono essere forti, pochi diventano atleti che sono anche esempio per i giovani. Leonardo è insegnamento per i suoi colleghi e per quanti vogliono seguire il suo esempio.
Ha iniziato a 16 anni, a Pianoscarano e il miracolo c’è stato”.
“Un vero piacere donare a Leonardo questo riconoscimento – rimarca Marco De Carolis -. Un motivo di orgoglio per noi ragazzi che, fino a quando anno fa, ci immaginavamo correre sui campi di calcio”.
“Essere qui è un onore e una fortuna perchè credo che oggi pochi altri viterbesi potranno vantare di aver incontrato un cittadino d’Europa – sottolinea Massimo Erbetti (M5S) -. Lancio, inoltre, un invito agli assessori a rinunciare ai gettoni di presenza previsti nella giornata odierna o di riunire gli stessi per destinarli ai giovani che vorranno percorrere il cammino sportivo ma che, per assenza di risorse, non riescono attualmente a farlo”.
“Oggi è un giorno di festa perchè un viterbese ha reso grande l’intera nazione – spiega Chiara Frontini (Viterbo 2020) -. La “tigna” con cui Leonardo ha giocato tutta la carriera è la caratteristica più ancestrale dell’essere etruschi. La città celebra la sua eccellenza e spero non dimentichi mai, neppure in futuro, di elevare i suoi cittadini migliori. Abbiamo bisogno di simboli. Evviva Viterbo e la nostra capacità di raccontarci ancora migliori di quello che spesso crediamo di essere”.

Alvaro Ricci (Pd) ricorda le mascherine donate ai ragazzi Eta Beta durante il periodo pandemico: “Un gesto di grande umanità, regalando un sorriso a molti ragazzi”.

Il consigliere Valter Rinaldo Merli (Lega) ha sottolineato come Bonucci sia anche un campione fuori del campo, perché impegnato sul sociale e testimonial di azioni benefiche, che lui stesso può testimoniare di persona, rispecchiando la grande persona che è.

Il sindaco Giovanni Maria Arena legge le motivazioni della benemerenza: “L’amministrazione comunale e il sindaco conferiscono civica benemerenza all’atleta viterbese Leonardo Bonucci per il valore mondiale raggiunto in oltre dieci anni di attività professionistica in ambito calcistico, considerati i numerosi risultati sportivi raggiunti nei club di appartenza e quelli personali con evidente gratificazione e promozione sportiva della sua città di nascita”.

“Ringrazio i presenti per la targa e le belle parole spese per la mia persona – commenta Leonardo Bonucci -. Sentire queste frasi mi emoziona ancora di più che entrare in uno stadio gremito di persone. Mi tremano le gambe, soprattutto quando sento valorizzare il lato umano che è quello che più conta nella vita. Grazie alla mia famiglia, a mia moglie e ai miei figli che in questi anni mi hanno insegnato tanto, riuscendo anche a demolire le accuse di chi non mi ha compreso le mie scelte.
Il nostro sangue etrusco ci spinge a dare sempre più, in particolare nei momenti difficili. Ho toccato l’abisso, sono risalito, ora mi trovo nella vetta più alta che non rappresenta, tuttavia, un punto di arrivo piuttosto di ripartenza.
Oggi, domani e sempre dovrò migliorare per me stesso e per quanti hanno creduto in me. Mancano molti anni di carriera, ma tanti da genitore, da padre, da uomo”.

Print Friendly, PDF & Email