Migranti alla ex fiera di Viterbo, pronto ordine del giorno in quarta commissione

di REDAZIONE-

VITERBO – Resta sotto i riflettori il campo destinato ad una sessantina di immigrati all’ex fiera di Viterbo. Al riguardo è pronto in Comune un ordine del giorno. Il consigliere comunale di Forza Italia ed ex sindaco Giulio Marini, dopo il sopralluogo effettuato lo scorso 23 novembre, ha minacciato ricorso alla Procura. Anche il presidente della quarta commissione, Arduino Troili ha chiesto informazioni sui costi di quella struttura, ancora non pervenuti dalla Prefettura. Il 7 dicembre, intanto, discuterà un ordine del giorno al riguardo in quarta commissione, nel quale si chiede alla Prefettura di Viterbo il riesame della scelta di posizionare il campo degli immigrati in quell’area e con le modalità previste.
Inoltre, nell’ordine del giorno viene anche precisato che la commissione  impegna il Comune a far applicare, alla scadenza del novantesimo giorno dall’entrata in funzione del campo, la norma del testo unico dell’edilizia, che prevede, per strutture considerate provvisorie, la rimozione di quanto realizzato e il ripristino dei luoghi così come allo stato ante. Inoltre, si precisa sempre nel testo che l’area scelta è sbagliata, in quanto

Il proprietario di un terreno adiacente parla con sindaco e vice prefetto
Il proprietario di un terreno adiacente parla con sindaco e vice prefetto

priva di  strutture d’interesse pubblico capaci di favorire l’integrazione. Mancano poi i collegamenti con la città e tutta la zona si trova lontano dal centro abitato,quindi  i migranti non hanno scambi con la comunità cittadina. Troili evidenzia come in città siano presenti 150 immigrati circa, un terzo dei quali accolti con progetti Spar e gli altri nei centri di accoglienza straordinaria, i Cas. Se poi si vuole applicare quanto stabilito dal ministero dell’Interno sulla dislocazione dei richiedenti asilo politico in modo tale da evitare concentrazioni negli stessi punti, ancora una volta la sistemazione di 60 immgirati alla ex fiera appare erratata.

Print Friendly, PDF & Email