Monitor dei poli tecnologici laziali. Evidenze al 30 settembre 2021

Nei primi nove mesi del 2021 le esportazioni dei poli tecnologici del Lazio si sono posizionate su livelli pari a circa 9,9 miliardi di euro, in calo del 4,9% rispetto al corrispondente periodo del 2020. Ai segnali di recupero dei poli dell’aerospazio e dell’ICT, che hanno evidenziato una crescita a doppia cifra anche nel terzo trimestre, si contrappone il dato negativo del polo farmaceutico (-11,6%) che sconta una fisiologica decelerazione dopo il boom degli anni precedenti.

 La ripresa dell’export, che per alcuni distretti laziali arriva dopo diversi trimestri di calo, conferma il trend di ripartenza per l’economia regionale. Stiamo attraversando una fase cruciale ove occorre rendere la crescita strutturale e diffusa, in primo luogo attraverso una lungimirante destinazione degli investimenti– spiega Pierluigi Monceri, Direttore regionale Lazio e Abruzzo di Intesa Sanpaolo. In questa fase non c’è comparto che non sia coinvolto nel processo di digitalizzazione e transizione green, chi investe in queste direzioni avrà gli strumenti per affermarsi. Nei primi nove mesi dell’anno abbiamo erogato circa 1,4 miliardi di nuovo credito a medio-lungo termine alle imprese laziali. Siamo impegnati a sostenere le esigenze dei nostri clienti gestendo, ove occorre, la scadenza delle sospensioni e delle moratorie con allungamento dei finanziamenti in essere e, soprattutto, sostenendo quegli investimenti che serviranno a recuperare competitività sul mercato interno e su quello internazionale”.

Print Friendly, PDF & Email