Montefiascone: nuovo progetto di raccolta differenziata di Viterbo Ambiente

MONTEFIASCONE (Viterbo) – Viterbo Ambiente presenta il nuovo progetto di raccolta differenziata riguardante il Comune di Montefiascone: “Dal mese di Aprile”, si sottolinea, “è stato avviato il nuovo contratto d’appalto stipulato con il raggruppamento di imprese Gesenu s.p.a. e Cosp Tecno Service soc. coop., due importanti realtà del settore con oltre 2.000 addetti in totale che forniscono i servizi attraverso la società Viterbo Ambiente s.c.a r.l. La raccolta differenziata dei rifiuti, oltre ad essere un obbligo di legge è uno strumento fondamentale per la salvaguardia dell’ambiente e del decoro urbano. Lo smaltimento dei rifiuti non differenziati diventa sempre più difficile a causa dei costi e della scarsità di impianti, senza considerare la ricaduta negativa dei rifiuti indifferenziati a livello ambientale e sulle tariffe praticate agli utenti. Il miglioramento della qualità della raccolta differenziata quindi è ormai una priorità, che impone un forte impegno e una forte condivisione delle azioni di miglioramento da parte di tutti e tre i soggetti coinvolti, il Comune, il gestore e i cittadini. Innalzare la percentuale di raccolta differenziata, con positive ricadute sia in termini di qualità ambientale che di riduzione dei costi generati dal servizio, non è più una scelta ma diviene sempre più un obbligo se si vogliono raggiungere obiettivi di miglioramento sociale ed economico.
È con questa premessa che l’Amministrazione comunale di Montefiascone, insieme al gestore Viterbo Ambiente, saluta l’avvio di questo importante impegno che segnerà i cinque anni del contratto d’appalto e che auspichiamo possa riscontrare il completo successo rispetto agli obiettivi posti.
Con l’avvio del nuovo contratto di appalto la Viterbo Ambiente provvederà a breve a porre in essere le seguenti attività: a) La comunicazione all’utenza delle regole e informazioni di riferimento funzionali a far conoscere le modalità, i tempi e le prescrizioni che regoleranno la gestione dei servizi di igiene urbana ;b) La distribuzione delle nuove attrezzature (kit di mastelli, sacchi, cassonetti, carrellati) funzionali al conferimento, all’esposizione e alla raccolta delle varie frazioni merceologiche di rifiuti. In una logica di razionalizzazione dei tempi e di facilitazione per l’utenza, il gestore provvederà con un’unica azione sia a consegnare il materiale informativo che a fornire la dotazione delle attrezzature prevista dal Regolamento comunale in materia, secondo le modalità di seguito descritte. A partire dal mese di luglio 2022, personale incaricato e opportunamente formato dal gestore provvederà a consegnare casa per casa la nuova dotazione di mastelli e/o contenitori carrellati ad ogni utenza, provvedendo ad abbinare il nominativo dell’utenza Tari al codice identificativo univoco del contenitore assegnato, creando così una banca dati funzionale sia al Comune che al gestore per il prosieguo del contratto. Per ciò che riguarda il materiale informativo verranno consegnate sia delle comode guide pratiche per comunicare le corrette modalità di differenziazione, sia i calendari di raccolta che gli utenti dovranno osservare per effettuare correttamente l’esposizione delle attrezzature per la raccolta dei rifiuti.
Una volta ricevuti i nuovi contenitori, a tutte le utenze, sia quelle domestiche che quelle commerciali, è fatto divieto di usare le vecchie attrezzature, che non potranno quindi più essere utilizzate per l’esposizione; esse potranno essere o restituite al momento della consegna dei nuovi pezzi o, successivamente, essere riconsegnati direttamente dagli utenti presso il Centro Comunale di Raccolta sito in Strada Calandrelli. Onde evitare spiacevoli inconvenienti si formalizza a tutti i cittadini che questa attività di consegna dettagliata delle attrezzature non prevede nessun costo da parte delle utenze. La fase di avvio della distribuzione sarà preceduta da idonea campagna stampa e sui social media. Il personale incaricato sarà riconoscibile, munito di apposito tesserino e in fase di sottoscrizione del contratto di comodato d’uso gratuito dei contenitori richiederà all’utente un documento di riconoscimento. Ciascuna utenza singola intestataria del ruolo Tari destinataria dei kit di mastelli potrà eventualmente ritirare i kit di contenitori anche tramite familiari e/o parenti conviventi, che dovranno esibire il proprio documento, o anche delegando altre persone, che dovranno però essere munite della delega firmata riportata alla fine di questa lettera, allegando copia del documento di identità del delegante e del delegato. Se durante la consegna l’utente non verrà trovato in casa (anche dopo un secondo passaggio), verrà lasciato nella cassetta della posta un avviso con le indicazioni necessarie per il ritiro delle attrezzature; in tal caso i mastelli potranno infatti essere direttamente ritirati dall’utente presso l’Ecosportello, nei giorni ed orari di seguito indicati, mentre per i contenitori carrellati sarà necessario riprogrammare, con il personale incaricato alle consegne, un appuntamento presso l’immobile. Per quanto invece riguarda le Utenze Condominiali, i nostri operatori prenderanno un appuntamento con l’Amministratore di condominio o con un referente (che potrà essere anche un condomino) per la consegna dei contenitori. Successivamente, il gestore consegnerà i contenitori, l’Amministratore o il referente firmerà il contratto di comodato d’uso e riceverà le chiavi dei contenitori che potrà così distribuire a tutti i condòmini.
Per fornire informazioni generali alle utenze l’Ecosportello verrà aperto presso i locali siti in Via Cassia Vecchia 10/A nelle giornate del martedì e venerdì e seguirà in termini ordinari il seguente orario dalle 09:00 alle 13:30. Durante il periodo di distribuzione delle attrezzature, le utenze non rintracciate nella propria abitazione potranno ritirare i mastelli presso l’Ecosportello il mercoledì pomeriggio dalle 15:00 alle 19:30 e il sabato mattina dalle 09:00 alle ore 13:30, previa esibizione dell’attestazione di riconsegna delle vecchie attrezzature rilasciata dal Centro Comunale di Raccolta (sarà quindi necessario aver riconsegnato le vecchie attrezzature presso il Centro Comunale di Raccolta prima di recarsi all’Eco sportello per ritirare le nuove). L’Ecosportello è il punto fisico di riferimento per richiedere anche tutte le altre informazioni inerenti ai servizi disponibili al cittadino. Viterbo Ambiente assicura l’utenza che oltre all’Ecosportello tutte le informazioni generali e di dettaglio saranno presenti sia sul proprio sito web www.viterboambiente.net che su sezioni dedicate del centralino che attraverso un sistema di risponditore automatico assicura la fornitura di informazioni h24; tale sistema di call center è raggiungibile ai numeri 0761/253997 (sia per telefonia fissa che mobile) e l’800.814.848 (solo per telefonia fissa). L’Amministrazione comunale auspica che si possano condividere azioni migliorative sia con il gestore Viterbo Ambiente, come già in passato dimostrato, che con la cittadinanza”.

Print Friendly, PDF & Email