Nel duomo di Sant’Ermete grande emozione per i 10 anni dei volontari di Croce Rossa

di VERONICA RUGGIERO-

ISCHIA DI CASTRO (Viterbo) – Domenica 31 gennaio, si è svolta presso il duomo di Sant’Ermete, a Ischia di Castro, la cerimonia di consegna dei riconoscimenti ai volontari Croce Rossa, che prestano il loro operato da 10 anni. Al termine della Santa Messa domenicale, il presidente del comitato Canino-Cellere- Ischia di Castro, Pacifico Battisti e il sindaco di Ischia di Castro Salvatore Serra, sotto gli occhi solenni delle autorità che hanno preso parte alla cerimonia, hanno consegnato i riconoscimenti ai volontari che da 10 anni svolgono, secondo i 7 principi della Croce Rossa, un’attività indispensabile alla comunità e ricca di nobili  significati. “Una giornata bellissima, piena di entusiasmo e calore, caratteristiche che contraddistinguono i volontari Croce Rossa, i quali, in prima persona, si donano agli altri, in particolare a persone bisognose, sole, malate e sofferenti”- ha dichiarato Pacifico Battisti  – “ La giornata di oggi è importante perché celebra coloro che tanto danno sul territorio e che svolgono l’attività  di ambulanza, ma anche di presenza, CRI10-minpartecipazione ed altruismo nei confronti dei bisognosi, senza operare distinzioni di razza, sesso, religione o età”- ha continuato.

Unità, Volontarietà, universalità e umanità, sono principi base della CRI  e fanno in modo che questa organizzazione sia atta a restituire dignità umana a chi l’ha perduta. Ha riportato poi le parole del presidente nazionale CRI riguardo ai migranti che “ha imposto ai presidenti locali di tutta Italia di redarguire ed allontanare i volontari che manifestano omofobia o razzismo nei confronti di chicchessia, anche dei migranti che approdano sulle nostre coste, perché il nostro servizio è a disposizione di chiunque e questo ci contraddistingue” – ha puntualizzato con grande fermezza.

Si è tinto di rosso il duomo di Sant’Ermete, le divise, i fiori e i volti rossi per la commozione, ma sorridenti e distesi, a testimonianza che nel donare si trova la gioia della divina serenità. Particolarmente toccante il momento della consegna della targa alla vedova e al figlio Paolo  di Franco Regoli, padre di famiglia prematuramente scomparso, che avrebbe festeggiato anche lui i 10 anni di servizio in CRI.

“Desidero dare merito al comitato locale e ai colleghi di Canino, per l’iter organizzativo e formativo del nostro gruppo perché senza il loro appoggio non sarebbe stato possibile porre in essere questa bella realtà”- ha dichiarato il primo cittadino Salvatore Serra– “ Avevamo un’ambulanza ma non avevamo persone abilitate al trasporto infermi. Grazie ai corsi organizzati dai colleghi di Canino abbiamo potuto sbloccare la situazione. Per un anno e mezzo ci hanno seguiti con grande impegno, eravamo partiti in molti, ma a volte le motivazioni personali non sono sufficienti a garantire un grande  altruismo come quello richiesto in questi casi e siamo rimasti in 60, ma riusciamo a garantire i turni portando avanti il nostro impegno, anche per merito della popolazione che contribuisce economicamente ”.

Leitmotiv della cerimonia il valore e l’altruismo, che non solo i volontari CRI dimostrano ogni giorno, ma in cui anche le forze dell’ordine hanno voce in capitolo. Sono state, infatti, donate due medaglie di bronzo all’Appuntato scelto Enrico Zampilli e all’Appuntato scelto Giuseppe Flemma, della stazione  radiomobile di Tuscania, visibilmente emozionati e commossi,  per aver salvato, in Canino una persona in grave difficoltà respiratoria, a testimonianza della quotidiana e stretta collaborazione che le forze dell’ordine prestano in supporto alla CRI. Alla cerimonia, in un ambiente più disteso, l’Auditorium comunale,  ha fatto seguito il pranzo offerto ai volontari e agli ospiti, in un’atmosfera gioiosa e di grande aggregazione.

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Campionato regionale under 15, Etruria calcio- Asd Fc Massimina 1-1LEGGI TUTTO
L’Etruria rimane ancora fuori dalla zona retrocessione. Questo l’unico dato positivo in una mattinata domenicale piena di rimpianti e malinconia
Campo delle Rose, un’esperienza di benessereLEGGI TUTTO
VITERBO – Il benessere !  Un termine usatissimo …. spesso a sproposito o senza sentirne il vero significato. Riusciamo a
Doppio giallo: l’ultimo evento dell’anno griffato Tennis Club AcquapendenteLEGGI TUTTO
ACQUAPENDENTE (Viterbo) – 26 soci in campo, 13 coppie, 23 gare in totale. Questi gli interessantissimi numeri che fanno da
La Polisportiva Vigor Acquapendente espugna per 4-1 il terreno di gioco dell’Asd Santa Marinella 1947LEGGI TUTTO
La Polisportiva Vigor Acquapendente vince e rimane appiccicata al treno play-off. In una gara valida per la quindicesima giornata del
Decreto InSicurezza, l’Usb invita al dibattito sulla nuova leggeLEGGI TUTTO
VITERBO- Riceviamo da Elisa Bianchini di Usb Viterbo e pubblichiamo: “La grande partecipazione alla manifestazione nazionale Get up, Stand up
L’avvocato Emilio Valenti nominato responsabile di Forza Italia ad OrteLEGGI TUTTO
ORTE (Viterbo) – La scorsa settimana, a Orte si è svolto un incontro tra alcuni simpatizzanti locali di Forza Italia e
Assemblea dei soci Ucsi Lazio, sezione Viterbo, mercoledì 19 dicembreLEGGI TUTTO
VITERBO – È convocata l’Assemblea dei Soci UCSI –Lazio, sez di Viterbo, per eleggere il nuovo Presidente, che come da
A Prato Giardino la Finass atletica Viterbo ha scaldato la corsa in occasione della festa di chiusura annoLEGGI TUTTO
Nonostante il freddo prevedibile di Dicembre, che precede il periodo delle festività natalizie, i bambini ed i ragazzi della Finass
Pranzo associativo per la Libellula Libera di ViterboLEGGI TUTTO
VITERBO- Nel ristorante Biccabà a Vitorchiano, oltre 70 persone  si sono scambiate gli auguri di Natale in grande armonia.    
Conferenza post “Viterbese-Potenza 1-0”LEGGI TUTTO
di ALESSANDRO PIERINI – VITERBO – Le dichiarazioni emerse alla conferenza stampa post “Viterbese-Potenza 1-0″. Giuseppe Raffaele, allenatore Potenza: “Non