Nel parco regionale Marturanum installata la prima stazione di ricarica elettrica della provincia

BARBARANO ROMANO (Viterbo) – Barbarano Romano ha dato un esempio di civiltà a realtà più grandi e complesse. La cittadina gestisce il parco regionale Marturanum, un polmone verde di 1240 ettari, che custodisce canyon scavati nel tufo, valli e colline, animali selvatici e una necropoli etrusca, dove è possibile fare visite guidate anche al relativo museo.

In questo luogo ameno è stata installata la prima stazione di ricarica pubblica per veicoli elettrici della provincia. È un distributore collocato su una parete dove, tramite l’inserimento di monete, è possibile ricaricare la propria auto, moto e scooter.

Una piccola innovazione che suona tanto di rivoluzione. L’installazione della centralina di ricarica è avvenuta in un contesto di miglioramento dell’efficienza energetica, con cui si è passati da 3 kW a 8 kW. Nell’ambito del progetto, il Marturanum offrirà una ricarica gratuita a tutti i turisti che vengano a visitare l’area protetta, soprattutto dopo la riapertura della Tomba del Cervo e della chiesa di San Giuliano.

In generale, però, nella zona di Viterbo, come d’altronde nel resto d’Italia, la macchina elettrica ancora non sfonda, anche se le auto elettriche faranno parte del nostro inevitabile futuro e già oggi sempre più persone fanno valutare la propria vecchia macchina o effettuano la vendita di auto usate online, per poter passare più agevolmente ad un veicolo green, elettrico, più eco-friendly. Solamente lo 0,32% dei mezzi circolanti infatti utilizza la trazione elettrica e si tratta, tra le altre cose, della percentuale più elevata tra le province laziali: Latina, infatti, totalizza lo 0,29%, mentre Frosinone e Rieti si fermano allo 0,17%.

Eppure la regione Lazio, complessivamente, è tra quelle dove si conta il maggior numero di auto elettriche con una percentuale che ammonta allo 20,17% del totale italiano. Questo valore è fortemente gonfiato dal totale della città di Roma, che da sola raggiunge il 19,21% delle vetture elettriche italiane. Le informazioni fornite dal Centro Studi Continental su dati Aci, evidenziano anche le dieci province italiane in cui circolano più auto elettriche: in vetta c’è Roma (19,2%), al secondo posto Milano (10,8%), e poi Bolzano (6,1%), Trento (5,9%), Firenze (4,1%), Reggio Emilia e Torino (3,7%), Bologna (2,7%), Brescia (1,9%) e Palermo (1,8%). Analizzando i dati si evince che la maggior concentrazione si trova nell’area del centro nord. Altro spunto di riflessione deriva dal fatto che il 60% del totale delle auto elettriche esistenti in Italia si trova nelle prime dieci posizioni. Questo ci fa capire che per quanto sia ecologica e silenziosa, l’auto elettrica non ha ancora sfondato nel nostro Paese.

Informazione pubblicitaria

Print Friendly, PDF & Email