Nessun ampliamento nella discarica di Monterazzano (VIDEO)

di MARIELLA ZADRO –

VITERBO – Si torna a parlare di rifiuti. Lo hanno fatto questa mattina in conferenza stampa, nella sala Benedetti di Palazzo Gentili, sede dell’Amministrazione provinciale, con il presidente Alessandro Romoli e la sindaca Chiara Frontini, per illustrare la situazione dei rifiuti pericolosi nella discarica Le Fornaci in località Monterazzano.
“Faremo ricorso al Tar per bloccare l’ampiamento, ha sottolineato il presidente Romoli, precisando che la Tuscia, non può diventare la pattumiera del Lazio. Infatti la regione Lazio, ha autorizzato un nuovo invaso da 550mila metri cubi per 640 mila tonnellate di rifiuti. Sarà un ricorso unitario in quanto il Consiglio Provinciale e l’assemblea dei sindaci, aveva già espresso parere negativo. Parallelamente inizieremo delle azioni contro le pale eoliche che vorrebbero mettere tra Montefiascone e Viterbo e il controllo del fotovoltaico, soprattutto nel tratto, Tuscania-Montalto di Castro, ad alto impatto agricolo. L’esito positivo del ricorso del comune di Arlena, arrivato proprio in questi giorni, ci fa ben sperare per la presentazione delle prossime azioni legali”
La sindaca Frontini, si è unita al messaggio del presidente precisando:
“L’Amministrazione comunale ha più volte, in diverse occasioni, ribadito il parere negativo all’ampliamento della discarica. Ad oggi sono stati presentati due ricorsi ai quali seguiranno anche quelli da parte dell’Amministrazione provinciale. Siamo un territorio virtuoso e stiamo solo cercando di far capire alla regione che con questo ampliamento, disconosce il piano rifiuti che entro il 2023 tutte le provincie dovevano essere autosufficienti”.
Entrambi gli amministratori hanno concluso la conferenza ribadendo che non c’è nessun attacco politico a nessun partito, è solo il territorio che parla e deve essere ascoltato per la tutela e la qualità della vita di tutti i cittadini.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE