Oggi Fabrizio Frizzi avrebbe compiuto 61 anni. A Bassano Romano il suo ricordo è ancora vivo

di MARINA CIANFARINI –

BASSANO ROMANO ( Viterbo) – Aveva gli occhi buoni, Fabrizio e il sorriso possente di chi la vita l’ha amata fino all’ultimo respiro, nonostante il voltafaccia che la stessa gli ha riservato.

Oggi, 5 febbraio, l’uomo dalla risata sfumata di bene, avrebbe compiuto 61 anni. Fabrizio Frizzi, scomparso prematuramente lo scorso 26 marzo a causa di un tumore maligno, ha lasciato dietro di sé una scia d’amore incantevole e leggiadra di allegria.

Il presentatore dai lineamenti sereni vive ancora tra le viuzze di Bassano Romano, paese che trattiene, quasi con gelosia, il suono dei suoi passi. Calciava il suo pallone, tra quei sampietrini accarezzati dal tempo, con gli occhi castano scuro e penetranti di chi, i sogni, li vestiva di bellezza.

Al borgo incastonato tra i laghi di Bracciano e Vico, l’eterno ragazzo della televisione italiana è sempre stato legato. Una carezza d’orgoglio quando parlava delle sue origini: “Mi porto nel cuore l’immagine accogliente della Madonna della Pietà di Bassano Romano. – raccontava – Quando ero bambino, verso i dodici anni, i miei avevano comprato una casa in campagna a Bassano Romano. Lì potevo sfogarmi come volevo, anche perché nei dintorni c’erano delle salite bellissime. Facevo finta fossero quelle del Giro d’Italia e mi divertivo a emulare i miei campioni preferiti. Una pacchia”.

Ora lì, nel piccolo cimitero comunale, riposa per sempre accanto ai suoi genitori ove pare che la primavera non si sia mai addormentata; fiori variegati, portati in dono da persone comuni, riproducono ogni giorno un arcobaleno di buonumore che egli, in vita, non ha mai cessato di creare. Un sorriso grande, il suo, sotto i riflettori, dietro le quinte e tra la folla delle genti normali. Non aveva maschere, se non quelle delle emozioni e, a suon di gesti semplici, ha solleticato milioni di anime.

Un uomo elegante e cordiale che fuggiva i flash dei fotografi e cercava gli occhi del suo umile pubblico. C’era, senza plateali comparse e c’è, nel grande per sempre della vita.

Oggi avrebbe compiuto 61 anni, ma pare di udire la sua inconfondibile risata tra la brezza di un timido febbraio. L’anima bella del mattatore gentile non ha chiuso i conti con la realtà.

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
I poliziotti della Tuscia al corso di formazione SUPL-ANASPOLLEGGI TUTTO
VITERBO – Grande partecipazione ieri al corso di formazione sulla Polizia Giudiziaria per i poliziotti locali dei comuni della Tuscia,
Gruppo Quartiere Santa Barbara: “Alcuni pali della luce cadono a terra. Necessaria una manutenzione”LEGGI TUTTO
VITERBO – Riceviamo dal Gruppo Quartiere Santa Barbara e pubblicchiamo: “Ultimamente nel quartiere vi è stato il verificarsi di caduta
Il Carnevale viterbese tra sociale e divertimentoLEGGI TUTTO
VITERBO – Neanche due settimane ci separano, oramai, dalla sfilata per le vie di Viterbo di carri allegorici e gruppi
Quattro mesi alla “Granfondo del Tanagro”. Aperte le iscrizioniLEGGI TUTTO
La macchina organizzativa della Granfondo del Tanagro è già all’opera a quattro mesi dallo svolgimento (domenica 16 giugno) per realizzare
Calcio, vittoria per la Virtus AcquapendenteLEGGI TUTTO
ACQUAPENDENTE ( Viterbo) – Una paio di azzeccati ed intelligenti movimenti tattici di bomber Lorenzo Pacifici consegnano alla Virtus la
Andrea Lanfri entra nel progetto “SuperAbile”LEGGI TUTTO
BASSANO ROMANO ( Viterbo) – Andrea Lanfri entra in SuperAbile. Il campione della Nazionale paralimpica di Atletica Leggera sarà il
Volley, il sabato delle formazioni Vbc ViterboLEGGI TUTTO
VITERBO – Nel girone A della serie D laziale, cade in casa la Vbc Polistampa costretta da Emmeciquadro a interrompere
I fegatelli di maialeLEGGI TUTTO
di LUCA GUASTINI – VITERBO – Nel  viterbese esistono tantissime preparazioni o ricette che hanno come protagonista il fegato maiale.
Il Vangelo della Domenica, VI del Tempo ordinarioLEGGI TUTTO
Vangelo Lc 6,17.20-26 Beati i poveri. Guai a voi, ricchi. + Dal Vangelo secondo Luca In quel tempo, Gesù, disceso con
Volley, il Tuscania nella tana della capolista PiacenzaLEGGI TUTTO
TUSCANIA ( Viterbo) – Trasferta piena zeppa di insidie per la Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania Volley ospite della capolista Gas