Olga Fernando Goes to Interpreting and Beyond

As a native English speaker, I never thought much about being an interpreter before I decided to leave the comfort of the U.S. for Italy. I first heard the name Olga Fernando when I learned that she would be visiting our class to discuss the life of an interpreter. You can imagine my surprise when I arrived to find our usually empty classroom left with standing

room only. It was then that I realized just how well known Fernando actually was. Through Google I had found that she was a member of the International Association of Conference Interpreters (AIIC) and knew Italian, English and French. But I learned so much more about this driven, inspirational woman through both her presentation and my interview with her. Fernando has interpreted for well known public figures including President Barack Obama, Prince Charles, Dustin Hoffman and Coldplay. This is probably the reason that she looked vaguely familiar when I saw her at the front of the lecture hall. Fernando works in both simultaneous and consecutive interpretation. In simultaneous interpretation the interpreter must render the message in the target language as quickly as he or she can formulate it from the source language while the speaker speaks continuously. Consecutive interpretation differs from this because the speaker finishes their entire message before the interpreter interprets and relays the message to the listener. In addition to being a member of the AIIC she is also the public relations representative for the organization’s Italy chapter. Olga is one of the few people who can say that they have not one, but two native languages. She grew up in a bilingual household speaking both English and Italian but now knows French fluently as well. Olga studied translation and interpretation and the languages English and French at Scuola Superiore Interpreti e Traduttori, Roma and Università degli Studi di Roma ‘La Sapienza’. People who were like me and had never thought twice about what it actually takes to be an interpreter might not realize the difficulty of the field. Since I have been in Italy, where I cannot speak the language very well, I can now understand the difficulty that comes along with learning a language and having to interpret everything that is said inside your head in order to understand. After listening to the presentation given by Olga Fernando and having the opportunity to interview her I have a much greater understanding of and respect for interpreters everywhere. Brianne Sheridan, California State University, Chico

TRADUZIONE: Olga Fernando, verso l’interpretariato e oltre. Essendo madrelingua inglese, non mi ero mai soffermata sulla difficoltà di essere un interprete prima di decidere di lasciare il comfort degli Stati Uniti per andare in Italia. La prima volta che ho sentito il nome di Olga Fernando è stata quando ho saputo che sarebbe venuta a tenere una conferenza all’Università della Tuscia sull’ interpretariato. Potete immaginare la sorpresa quando sono arrivata alla nostra aula (solitamente vuota) dove questa volta erano rimasti solo posti in piedi. Solo allora ho realizzato quanto fosse conosciuta Olga Fernando. Attraverso Google ho scoperto che è membro dell’AIIC (Association Internationale des Interprètes de Conference) e che parla Italiano, Inglese e Francese. Ma ho imparato molto di più su questa donna intraprendente e appassionata dalla sua presentazione in classe e dall’intervista che le ho fatto. Olga Fernando ha lavorato per personaggi di spicco come il Presidente Barack Obama, il Principe Carlo, Dustin Hoffman e i Coldplay. Forse è per questo che la sua faccia mi è sembrata familiare quando l’ho incontrata davanti all’aula. Olga Fernando lavora sia in simultanea che in consecutiva.

Nella simultanea, l’interprete deve rendere il messaggio nella lingua d’arrivo nello stesso tempo che il parlante impiega per esprimere il messaggio nella lingua di partenza. Nella consecutiva invece, il parlante termina il messaggio e poi l’interprete traduce inoltrando il messaggio ai destinatari. Oltre ad essere un membro della AIIC, Olga è anche rappresentante PR dell’associazione AIIC Italia. E’ una di quelle persone che possono affermare di avere non una, ma due lingue madre. E’ cresciuta in un ambiente domestico dove si parlava sia Inglese che Italiano ed ora parla fluentemente anche il Francese. Olga ha studiato traduzione ed interpretariato e Inglese e Francese alla Scuola Superiore Interpreti e Traduttori di Roma e all’ Università degli Studi di Roma ‘La Sapienza’.

Le persone che, come me, non si erano mai soffermate su cosa effettivamente significasse essere un interprete, non possono capire le difficoltà che comporta. Da quando sono arrivata in Italia, la cui lingua non padroneggio, capisco quanto è difficile imparare una lingua straniera e il dover tradurre tutto quello che arriva alla tua testa per comprenderlo. Dopo aver assistito alla conferenza di Olga Fernando ed aver avuto l’opportunità di intervistarla ho un’idea molto più chiara e di conseguenza un gran rispetto nei confronti degli interpreti. Brianne Sheridan, California State University, Chico

   

Leave a Reply