Omicidio Matias, si aprono le porte del carcere per Mirko Tomkow

di Redazione –

VETRALLA ( Viterbo) – La gip Savina Poli ha stabilito che Mirko Tomkow dovrà essere trasferito in carcere appena sarà dimesso dall’ospedale. Lo ha stabilito dopo l’interrogatorio di garanzia dell’uomo, polacco di 44 anni arrestato per l’omicidio volontario del figlio Matias di 10 anni a Cura di Vetralla. L’uomo si trova ricoverato a Belcolle da quattro giorni, piantonato dai Carabinieri. E’ risultato positivo al Covid e ritrovato incosciente dopo l’omicidio del figlio nell’abitazione di Cura di Vetralla. Tomkow aveva un divieto di avvicinamento alla famiglia. Lo scorso martedì sarebbe entrato verso l’ora di pranzo nell’abitazione di strada Luzi, dove il figlio era stato riaccompagnato da un parente dopo la scuola, in attesa del rientro della madre dal lavoro. Secondo gli inquirenti avrebbe ucciso il figlio dopo avergli tappato naso e bocca con lo scotch e avergli colpito un coltello da cucina nel collo.

Print Friendly, PDF & Email