Operazione Barbarie dei Nas di Viterbo : anziani presi a schiaffi e legati in una casa di cura di Nepi

Presi a schiaffi ed insultati. In questo modo venivano trattati dieci anziani della casa di riposo di Nepi. I Nas di Viterbo insieme ai militari del comandocarabinieri-nas provinciale hanno, a conclusione dell’operazione denominata “Barbarie”, tratto in arresto due donne, madre e figlia, L.R.C. del ’43 e M.M. del ’62, rispettivamente titolare ed assistente della struttura degli “orrori”. I poveri anziani, dopo essere presi a schiaffi, venivano anche legati alle sedie

per impedire loro di muoversi quando veniva dato da mangiare. Grazie alla segnalazione di un cittadino, che per un breve periodo di tempo ha prestato servizio presso la struttura, assistendo ai maltrattamenti dei poveri anziani, di cui quattro non autosufficienti, sono state avviate le indagini lo scorso ottobre. Ma la casa di riposo di Nepi era già sotto osservazione dai Nas di Roma in una più vasta operazione che ha interessato oltre mille case di riposo nazionali. I filmati realizzati all’interno della casa di Nepi mostrano chiaramente le angherie ed i maltrattamenti che gli anziani dovevano subire. Si è giunti, quindi, alle misure di custodia cautelare per le due donne emesse questa mattina dal gip Petroselli. I dieci anziani nel frattempo sono stati già trasferiti in una struttura di Faleria.

   

Leave a Reply