Pallacanestro Stella Azzurra Viterbo. La parola d’ordine è continuità

L’aveva invocata coach Pippo Pasqualini la scorsa settimana, prima della gara vinta con Calasetta, e anche adesso, a pochi giorni dalla trasferta romana contro Vis Nova, il leitmotiv in casa della Ilco Stella Azzurra è sempre lo stesso: continuare a vincere.Tommaso-Rossetti---Foto-by-Federico-Pierri

La necessità di non perdere punti preziosi in gare alla portata dei biancoblù è stata ben compresa dalla squadra: Gori e compagni sanno perfettamente che una prima vera svolta del campionato sarà rappresentata dagli scontri diretti con Olimpia Cagliari e Luiss, in programma tra fine novembre e i primi di dicembre. Occorre, dunque, arrivare a quel momento senza aver perso colpi.

“Domenica scorsa serviva vincere e abbiamo vinto – spiega Tommaso Rossetti (foto di Federico Pierri), guardia di grande qualità, sempre più uno dei punti di forza del roster stellino – anche se forse non siamo stati brillanti come al solito. A livello di prestazione sicuramente a Sassari abbiamo offerto una prova più scintillante, ma contro Calasetta dovevamo gestire al meglio le energie contro un’avversaria abbordabile che sapevamo essere venuta a Viterbo con gli uomini contati e poche velleità. Abbiamo amministrato per tutta la gara, chiudendo i conti nell’ultimo quarto quando è emersa la reale differenza. Soprattutto in considerazione dell’assenza di Francesco Basili, abbiamo dovuto dosare bene la nostra forza, ma comunque alla fine abbiamo vinto di 18 e portato a casa i due punti in palio, che è quello che conta”.

Sabato prossimo contro Vis Nova serve un altro bis. “Noi non sottovalutiamo mai nessuna squadra – spiega il giocatore, che per la prima volta in questa stagione giocherà in “casa sua” a Roma, contro una formazione della capitale -, soprattutto se andiamo in trasferta perché quando si gioca fuori serve sempre una maggiore attenzione. Ma la classifica ci dice che si tratta di un turno alla nostra portata, perciò speriamo di ripeterci, magari stavolta chiudendola un po’ prima. L’importante per noi è arrivare alle partite con Cagliari e Luiss senza aver commesso altri passi falsi dopo la giornata storta di Cassino alla seconda di campionato”.

Tolto l’episodio coi ciociari, considerato un incidente di percorso, secondo Rossetti fino ad ora il percorso della Ilco Stella Azzurra è, infatti, stato perfetto. “E’ andato tutto come doveva andare e dobbiamo continuare così – aggiunge -. Vincere con continuità aiuta anche a esprimerci ad alto livello per quanto riguarda le prestazioni complessive della squadra. La Stella Azzurra è sempre in crescendo, perché giorno dopo giorno lavoriamo sull’alchimia in mezzo al campo, ricercando i ritmi giusti, e sulla compattezza del gruppo. Peccato per l’infortunio di Baso (nome con cui i compagni chiamano Basili, ndr), che limita le rotazioni e che gli impedisce di allenarsi insieme a noi. Speriamo di riaverlo presto al meglio della condizione, soprattutto per gli incontri con Olimpia Cagliari e Luiss”. Sarà quello, infatti, il primo vero crocevia del campionato stellino.

“Sono due squadre molto forti – conclude Tommaso Rossetti -, ma mentre Luiss sembra marciare a ritmo spedito, Cagliari domenica contro Aprilia ha vinto nel finale di un solo punto. Che siano un po’ in calo dopo un avvio brillante? Ci sta che prima o poi anche loro incappino in una sconfitta…”. Magari proprio fra dieci giorni al PalaMalè. Ma prima per la ILCO Stella Azzurra c’è da battere Vis Nova. In nome della continuità.

   

Leave a Reply