Parco del Treja, le guide cani e gatti

MAZZANO ROMANO ( Roma) – Per conoscere meglio i nostri animali domestici e sapere tutto sul perché dei loro comportamenti, basta dare un’occhiata alle pubblicazioni (un po’ datate, ma dai contenuti sempre attuali) su cani e gatti consultabili e scaricabili dal sito Internet del Parco (www.parcotreja.it, nella sezione Ente Parco/Pubblicazioni).

In Italia le popolazioni degli animali da affezione contano 6 milioni di cani e 7 di gatti. Un numero molto grande. Per convivere in armonia è auspicabile conoscere molto bene le esigenze degli animali, le loro necessità fisiologiche, e soprattutto le loro potenziali reazioni agli stimoli esterni, o ai nostri comportamenti. Gli atavici riflessi condizionati dei nostri cani e gatti mostrano con evidenza le loro antiche origini di animali selvatici, d’altra parte l’inserimento nelle famiglie, spesso in una sfera affettiva di forti legami, li rende una componente insostituibile nei rapporti tra individui dentro le nostre case. Innumerevoli sono le storie, gli episodi e i racconti di cui cani e gatti sono i protagonisti; il denominatore comune è l’affetto verso gli umani.

Cani e gatti, che spesso fanno parte del nostro paesaggio affettivo, ci parlano e ci capiscono, ma hanno anche un mondo tutto loro che noi talvolta facciamo fatica a comprendere. Sfogliando queste due guide sarà più facile capirli. Sono spiegati anche molti comportamenti che hanno radici lontane, che trovano i loro fondamenti in epoche precedenti la domesticazione.

Print Friendly, PDF & Email