Passa in seconda e quarta commissione la proposta di delibera del contratto di subconcessione del pozzetto Terme dei Papi

di REDAZIONE-

VITERBO- Ieri in seconda e quarta commissione, il sindaco Giovanni Arena ha confermato che le Terme dei Papi devono sottoscrivere il contratto, in merito alla proposta di  delibera sullo schema di contratto di subconcessione per lo sfruttamento dell’acqua termale al pozzetto Terme dei Papi. Il dirigente comunale Eugenio Monaco ha ricordato le varie tappe, iniziate nel 2017 con le difficoltà relative anche alla quantità di risorsa termale a disposizione. Erano previsti 24 litri al secondo, ma ne arrivavano soltanto 18 al massimo, con ogni probabilità a causa del pozzo San Valentino. Risolto quest’ultimo, l’acqua termale è risalita di 5 litri al secondo. A questo punto manca la sottoscrizione del contratto. Il primo cittadino ha rimarcato come la struttura è stata gestita finora in modo perfetto dalla famiglia Sensi e, quindi, ora si attende che firmino il contratto per proseguire a farla crescere sia in ambito alberghiero (cosa che hanno fatto con un restlyng della struttura con nuove camere, ndr) che curativo. Lo schema di delibera, passato nelle due commissioni, ora deve approdare in consiglio comunale.

 

Print Friendly, PDF & Email