“Pellegrini per un giorno: sull’antica via Francigena”

VITERBO – Da quando nel X secolo l’arcivescovo Sigerico partì da Canterbury per Roma e nel suo viaggio di ritorno elenca, nel suo diario, le 80 tappe del suo cammino su quella che poi fu chiamata la via Francigena, molti secoli sono passati così come milioni di pellegrini l’ hanno attraversata.

L’appellativo di francigena deriva dall’essere una via di collegamento verso l’oltralpe. I pellegrini arrivavano dalla Francia, dalla via Tolosana che portava a Santiago di Compostela e dal Nord Europa. La Francigena si posizionava centralmente nel traffico delle tre peregrinationes maiores: Roma, Santiago, Gerusalemme.

La fitta rete di strade che costituiscono quella che viene definita “via Francigena”  non sono sempre le migliori o le più belle, a volte sono asfaltate e pericolose.

Anche noi ci ripromettiamo di percorrerne alcuni tratti anzi delle “tappe” scegliendo nel percorso laziale, quelle più belle e suggestive.

Il tratto che percorriamo è quello che collega Montefiascone a Viterbo. Di questo però ne facciamo solo la prima parte, tralasciando il tratto finale che porta a Viterbo in quanto è su strada asfaltata.

Partiamo dalla Rocca dei Papi a Montefiascone, un luogo dove si ritrovavano i pellegrini prima di affrontare la tratta della Francigena.  Nonostante sia stata danneggiata nel corso del tempo, è incredibile ancora la sua maestosità e ci fa rendere l’idea dell’importanza storica che ebbe in passato. La sua storia è legata alle vicende di vari pontefici quando le invasioni da parte dei normanni e saraceni erano frequenti e molti dei pontefici furono costretti alla fuga da Roma. Si vennero così a creare le condizioni per realizzare la fortezza, con alte mura difensive, all’interno delle quali si riversarono anche gli abitanti delle campagne.

La splendida rocca fa da cornice al paesaggio immenso che si apre di fronte a noi sul lago di Bolsena di cui ne possiamo ammirare l’ampiezza con le due isole,  Bisentina e  Martana

Appena fuori del paese ci ritroviamo a camminare su lunghi tratti di basolato dell’antica via Cassia giunta a noi integra e che conserva le caratteristiche costruttive di epoca romana. E’ larga circa 4 metri e il selciato è posto in opera direttamente su terreno battuto. A volte sono visibili i marciapiedi e i paracarri.

Un passo del poeta Stazio che celebra  la realizzazione della via Domitiana in Campania ci danno una idea del lavoro svolto . “Oh quante braccia insieme vi  lavorano! Questi abbattono gli alberi e spogliano le montagne, questi con il ferro spianano le sporgenze della roccia e piallano il legname, quelli dispongono le pietre in modo da farle aderire fra loro e ricoprono tutto il lavoro così intessuto con calce e comune pozzolana, questi prosciugano con le mani gli spazi i vuoti imbevutosi d’acqua e la spingono lontana in piccoli rivi”.

Anche noi come tanti pellegrini percorreremo questa strada levigando ancora, con i nostri passi, l’antico basolato fino a raggiungere l’Azienda Agricola Monte Jugo  dove potremmo acquistare i formaggi con latte di capra.

Durata 3 ore. Lunghezza del percorso 7 Km. Difficoltà facile. Dislivello 120 metri.
A cura di Antico Presente

L’escursione sarà condotta da M.Giulia Catemario Guida Ambientale Escursionistica associata AIGAE

Appuntamento
Domenica 20 gennaio 2019  ore 9.30  All’azienda Agricola Monte Jugo sulla SP 7 . per la posizione esatta CLICCA QUI.  Qui lasceremo alcune autovetture per poi raggiungere il punto di partenza a Montefiascone.

Condizioni
Minimo 15 partecipanti. Prenotazione obbligatoria almeno 3 giorni prima per poter stipulare l’assicurazione.
Abbigliamento sportivo, scarpe da trekking. Portare uno spuntino e dell’acqua.

Costi
Quota di partecipazione € 10.00 comprensiva di assicurazione.Si prega di fornire, all’atto della prenotazione un recapito telefonico, nome, cognome e codice fiscale di ogni partecipante. Il giorno prima dell’uscita noi attiveremo la vostra copertura assicurativa, anticipando gli importi, pertanto vi preghiamo di avvisarci per tempo, nel caso in cui pensate di avere problemi o se non potete più venire.

Informazioni e prenotazioni
MGiulia 3358034198 info@anticopresente.it www.anticopresente.it

 

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
I corti del memorial “Emilio Valerioti” al Cinema Etrusco di Tarquinia, venerdì 29 marzoLEGGI TUTTO
TARQUINIA ( Viterbo) – Emilio Valerioti non è stato solo un fotografo ma un pioniere del cinema. Per ricordare la
Interventi in favore di persone affette da Alzheimer, l’assessore Sberna: “Online l’avviso pubblico”LEGGI TUTTO
VITERBO – Online sul sito istituzionale del Comune di Viterbo l’avviso pubblico riguardante gli interventi in favore di persone affette
Nuovo look per la sala di aspetto e donazioni all’ambulatorio di Oncologia dell’ospedale di TarquiniaLEGGI TUTTO
TARQUINIA ( Viterbo) – Lo scorso week end, presso l’ospedale di Tarquinia, si è tenuto un incontro tra la direzione
Le gelaterie artigiane di Confartigianato aderiscono al “GelatoDay”, domenica 24 marzoLEGGI TUTTO
VITERBO – Tutto pronto per la settima edizione del GelatoDay, la giornata europea che celebra uno dei punti forti della tradizione
Milagros/Miracoli, mostra della tavole originali di Ana Juan e Roger Olmos all’istituto Cervantes di RomaLEGGI TUTTO
ROMA- Dal 4 aprile al 4 maggio presso la Sala Dalí – Istituto Cervantes di Roma, in piazza Novara, ingresso gratuito. Giovedì 4 aprile
Acquapendente pronta a presentare il suo innovativo progetto la Gerusalemme verdeLEGGI TUTTO
ACQUAPENDENTE (Viterbo) – La Gerusalemme Verde sarà presentata ufficialmente in una conferenza stampa che si terrà il 28 marzo 2019 alle
Prosegue il campionato di “Abili sotto-rete”per favorire l’inclusione attraverso lo sportLEGGI TUTTO
FRASCATI (Roma)- Oggi presso il Palazzetto della Volley Club Frascati si è svolta la quinta partita del campionato di “Abili sotto
Protezione Civile – Banco Alimentare del Lazio insieme nel 2019 contro le emergenzeLEGGI TUTTO
Per il 2019 sarà il Banco Alimentare del Lazio a supportare l’Agenzia Regionale della Protezione Civile in occasione di emergenze
Libreria Etruria incontra gli autoriLEGGI TUTTO
VITERBO- Venerdì 22 marzo ore 18 Amalia Bonagura presenta il suo “Il paese delle Fate Bianche”, Erudita edizioni. Presentazione a cura di Elena
“Li ciorne che abiammo lasciato una Storia” Reading sui ragazzi del ’99 nella Grande Guerra con Saverio SenniLEGGI TUTTO
VILLA SAN GIOVANNI IN TUSCIA (Viterbo)- Dopo Mantova, Firenze, Perugia, Viterbo, Bologna, Gorizia, Roma arriva a Villa San Giovanni in