Per il Festival dei teatri peregrini, il teatro delle condizioni avverse va in scena con “Sangue dal naso”

Dal 21 al 23 Giugno 2015 il Teatro delle Condizioni Avverse / Officina Culturale della Bassa Sabina è a Santa Teresa di Gallura ospite del Festival dei Teatri Peregrini. Sarà in scena con lo spettacolo teatrale Sangue dal naso [ scuola Diaz- Genova 2001] di e con Andrea Maurizi.
Sangue dal naso [ scuola diaz- Genova 2001]. La narrazione parte da lunedì 16 luglio 2001 e termina domenica 22 luglio 2001, con particolare attenzione alle giornate di venerdì e sabato, giorni in cui avvenne l’uccisione di Carlo Giuliani e la “perquisizione” alla scuola Diaz …
Lo spettacolo è volutamente incentrato sulle polemiche che accompagnarono il rientro a casa dei manifestanti e sulle dichiarazioni che seguirono subito dopo il G8, perché crediamo che la verità su Genova non debba essere cercata nell’esito (inarrivabile) dei processi ma sia una visione personale, una ricerca individuale. Racconteremo però di come quei rappresentanti delle forze dell’ordine e delle istituzioni, nonostante le accuse di violenza a loro rivolte, stiano continuando tranquillamente a fare carriera, facendone i nomi. Andrea Maurizi veste i panni di numerosi personaggi che sono stati protagonisti di quelle giornate del luglio 2001 a Genova. Il filo conduttore principale è una caricatura del commissario Montalbano, che indaga sulle vicende di Genova con l’ausilio di numerosi peluche.
Il Teatro delle Condizioni Avverse proporrà anche un laboratorio di Teatro di narrazione e teatro civile condotto da Andrea Maurizi e Valentina Piazza.
Esistono alcune storie che possono essere raccontate solo in teatro. I motivi sono molteplici. Alcune storie richiedono necessariamente la presenza fisica di un narratore e di almeno uno spettatore, per potersi riconoscere all’interno di una comunità, per potersi proteggere, curare e a volte guarire dalle ferite del nostro tempo.
Alcune storie sono così proibite che non trovano spazio in altri canali più grandi, come il cinema o la televisione e, se lo trovano, hanno molta meno libertà di parola di quella che può avere un singolo attore. Alcune storie semplicemente ci vengono a cercare, come se potessimo solo noi raccontarle e preservarle. La narrazione è uno dei tanti modi con cui possiamo fare teatro, ma è quello che più si addice al cosiddetto “teatro civile” perché più d’ogni altro metodo o stile permettermi di raccontare fatti complessi o crudeli in modo lineare e semplice, fuggendo dal ridicolo che si può celare dietro una messa in scena naturalistica e consentendo al narratore di districare quei fili labili, pieni zeppi di nomi e persone coinvolte, che quasi sempre si intersecano ai fatti della nostra contemporaneità.

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Mtb Santa Marinella-Cicli Montanini: cinque vittorie nel ciclocross in due giorniLEGGI TUTTO
Fine settimana dell’Immacolata Concezione dedicato prevalentemente al ciclocross con grandissime soddisfazioni per la Mtb Santa Marinella in più parti d’Italia.
“Sfumature di Natale”, l’ evento benefico di Anna FendiLEGGI TUTTO
VITERBO – Anna Fendi è lieta di presentare “Sfumature di Natale” nella location “la Canonica dei Fiori” di Ronciglione. La villa, proprietà
In arrivo la cometa di NataleLEGGI TUTTO
di REDAZIONE- Si sta avvicinando alla Terra la cometa di Natale, ovvero la  cometa 46P/Wirtanen, che sarà visibile almeno fino al
La ricca programmazione del cinema Lux di ViterboLEGGI TUTTO
VITERBO – Anche per questi mesi di dicembre e gennaio risulta ricca la programmazione del cinema Lux di viale Trento,
Mister Conticchio ai giovani del Barco Murialdina: “Allenate il talento e non smettete mai di credere ai vostri sogni”LEGGI TUTTO
VITERBO – “Allenate il talento e non smettete mai di credere ai vostri sogni”. È il messaggio lanciato dall’ex giocatore di
Valentano, l’istiuto comprensivo Ruffini dedica tre giorni di riflessioni sui diritti umaniLEGGI TUTTO
VALENTANO (Viterbo) – In occasione del 70 anniversario della dichiarazione universale dei diritti umani e del centenario della fine della Grande
Gli studenti dell’alberghiero di Ladispoli all’alternanza Day di CivitavecchiaLEGGI TUTTO
CIVITAVECCHIA (Roma) – Un evento da non perdere dedicato alla cultura d’impresa, ai giovani e al mondo della formazione: martedì 11
A Viterbo la mostra Evolution#1LEGGI TUTTO
VITERBO – Evolution#1 è una mostra d’arte contemporanea, in programma allo spazio Pensilina di Viterbo, dal 16 dicembre all’8 gennaio.
Narni è tra i destinatari dei fondi Ue per attivare hotspot wifi freeLEGGI TUTTO
NARNI – Riceviamo da Luca Tramini, consigliere del Movimento 5 Stelle di Narni e pubblichiamo: “Grazie all’impegno preso dal Comune
Santa Severa, 7mila presenze nei primi due giorni di apertura del magico castelloLEGGI TUTTO
SANTA SEVERA (Roma) – La magia del Natale è arrivata a Santa Severa e ha contagiato tutti. Sono state oltre 7.000