Pescorocchiano: i Carabinieri arrestano un 40 enne del luogo ritenuto responsabile dei reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale

PESCOROCCHIANO (Rieti) –  Si comunica, ai fini dell’esercizio del diritto di cronaca costituzionalmente garantito e nel rispetto dei diritti dell’indagato (che, in considerazione dell’attuale fase di indagini preliminari, è da presumersi innocente fino alla sentenza irrevocabile che ne accerti la colpevolezza) che, nei giorni scorsi, i carabinieri della Stazione di Pescorocchiano, unitamente a personale del Nucleo operativo e Radiomobile di Cittaducale, hanno arrestato un 40 enne del luogo, ritenuto responsabile dei reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale.
L’uomo, noto alle forze dell’ordine per analoghi comportamenti e sottoposto a misura di prevenzione, in un bar, con il proprio comportamento violento ed agitato, aveva destato la preoccupazione degli avventori, che richiedevano l’intervento di una pattuglia.
All’arrivo dei militari, in evidente stato di alterazione, l’uomo si lanciava contro i carabinieri,
minacciandoli ripetutamente di morte e colpendo con i pugni il veicolo di servizio.
Immediatamente immobilizzato e reso inoffensivo, veniva allontanato dall’esercizio commerciale e
tratto in arresto in flagranza del reato di violenza e resistenza a pubblico Ufficiale e violazione della misura della sorveglianza speciale e, a seguito della convalida dell’arresto da parte dell’A.G., è stato posto in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione.
L’uomo è stato denunciato in stato di arresto a questa procura della repubblica. Nel procedimento
penale instauratosi nei suoi confronti, la sussistenza della responsabilità penale sarà accertata dal Giudice.

Print Friendly, PDF & Email