Piacere Etrusco: dal 22 novembre al 1° dicembre il Marchio Tuscia Viterbese alla conquista di Roma

Nuova lodevole iniziativa promossa dalla Camera di Commercio dpiacere etrusco1i Viterbo che mira a portare i prodotti tipici della provincia sulle tavole dei nostri vicini romani: si tratta di “Piacere Etrusco”, che dal 22 novembre al 1° dicembre invaderà i più noti locali della Capitale presentando i propri prodotti a Marchio Tuscia Viterbese tra degustazioni guidate da rinomati giornalisti del settore enogastronomico, cene a tema e mostre mercato.

”Una iniziativa curata nei minimi dettagli” spiga il presidente della Camera di Commercio Ferindo Palombella “che si avvale di sponsor eccellenti come Slow Food Lazio ed il Touring Club Italiano. Una operazione di marketing territoriale a tutto tondo che mira ad inserire i prodotti del territorio in un mercato molto complesso e competitivo, quale è quello di Roma, che, dobbiamo dire, ci ha accolto con molto entusiasmo e molte aspettative, che con la qualità dei nostri prodotti, garantita dal Marchio Tuscia Viterbese, ed i nostri standard elevati di certo non deluderemo”.

Il marchio collettivo Tuscia Viterbese, infatti, ha, dal 2003 ad oggi, raccolto prodotti di qualità del territorio sia in campo enogastronomico che nell’artigianato artistico. “La nostra intenzione era semplice” prosegue Palombella “Offrire protezione, assistenza e opportunità alle nostre imprese; un vero e proprio salto di qualità, puntando alcartellone largo consumo, superando gli steccati provinciali”.

Un messaggio chiaro anche nella scelta del nome della manifestazione: un richiamo al popolo etrusco, conosciuto in tutto il mondo “Un popolo amante della buona e della bella vita” conclude Palombella “proprio come lo è il nostro territorio”.

Lo scopo dunque è chiaro: mettere in comunicazione i produttori non solo con i consumatori ma anche con un mercato economico di primo piano.

È Francesco Monzillo, segretario generale della Camera di Commercio, ad illustrare nel dettaglio il programma della manifestazione. Si parte con la presentazione di “Piacere Etrusco” il 22 novembre alle 18 presso la favolosa cornice del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia. Ogni giorno saranno organizzate delle degustazioni guidate da esperti come Sandro Sangiorgi, direttore di “Porthos” o Fabio Turchetti, giornalista enogastronomo de “Il Messaggero”, presso rinomati locali di Roma; mentre durante i weekend del 23 e 24 novembre e del 30 novembre e 1° dicembre presso la “Città dell’altra Economia”, celebre mercato bio della capitale, si terrà una mostra mercato dei prodotti tipici e artigianali della Tuscia.

Neanche  Eataly  rimane immune al fascino di “Piacere Etrusco” con la presentazione della Guida Osterie d’Italia 2014 di Slow Food. Ma non mancheranno laboratori didattici per grandi e piccini, show cooking e laboratori del gusto in collaborazione con Slow Food lazio.

 

   

Leave a Reply