Problema cinghiali a Viterbo: approvata una delibera dal Comune di Viterbo per provvedimenti urgenti

di FEDERICO USAI

VITERBO – Dopo le tante segnalazioni e polemiche per le razzie dei cinghiali in molte parti di Viterbo, dove soprattutto la notte tra via Belluno e via Genova, venivano rivoltati i mastelli dell’organico, della carta e dell’indifferenziato, alla ricerca del cibo, il Comune di Viterbo con una delibera quadro ha approvato il piano strategico di intervento a tutela della pubblica incolumità e della sanità pubblica relativo al contenimento e alla riduzione del disagio causato dai cinghiali nel territorio del Comune di Viterbo.

Con un suo comunicato e in consiglio comunale, oggi,  la sindaca  Chiara Frontini ha affermato che ” La sicurezza dei cittadini e il decoro urbano sono obiettivi primari di questa amministrazione e la presenza di questi animali rappresenta un pericolo per la pubblica incolumità e per la sanità pubblica.

Il piano strategico seguirà diversi interventi:
– l’approvazione di un atto che ribadisca il divieto assoluto di alimentare i cinghiali su tutto il territorio urbano;
– l’avvio delle attività di riduzione del fenomeno, in primo luogo con cattura tramite gabbie, sterilizzazione e allontanamento
– la stipula di un protocollo d’intesa con le Guardie ecozoofile che supporti il personale di Polizia Locale per il controllo del territorio ed eventualmente le sanzioni a chi foraggia impropriamente i cinghiali;
– l’acquisto di chiusure gravitazionali dei mastelli per le aree interessate per evitare la dispersione dei rifiuti;
– l’istituzione di un tavolo tecnico tra Comune, Provincia, Regione Lazio, ASL  e ATC e l’avvio di attività di riduzione del fenomeno con azioni in accordo con tutte le istituzioni.

Questo è uno dei tanti nodi su cui ci siamo velocemente attivati a partire dal nostro insediamento. Continueremo a lavorare sempre per la nostra città.”

Questo intervento era stato sollecitato dal consigliere comunale Claudio Ubertini che nella seduta consiliare di oggi ha preso più volte la parola invitando anche la sindaca Frontini e gli assessori ad andare a vedere con lui quanto i cinghiali deturpano le strade e i mastelli dell’immondizia.

Print Friendly, PDF & Email