Più di un terzo della popolazione mondiale ha poca vitamina D

Piu’ di un terzo della popolazione ha poca  vitamina D. Questo secondo un nuovo studio pubblicato sul British Journal of Nutrition che ha analizzato quasi 200 ricerche sul tema promosse in 400 paesi.  Ad avere valori più elevati di vitamina DvitaminaD risultano le popolazioni del Nord America rispetto all’Europa e al Medio Oriente. L’indagine e’ stata

condotta da Kristina Hoffmann del Mannheim Institute of Public Health (MIPH). Avere bassi valori di vitamina D possono avere effetti negativi sul  benessere di ossa e di muscoli.  Per quanto riguarda i bambini la carenza di vitamina D può portare a rachitismo. Negli adulti, invece, all’osteomalacia, osteopenia, osteoporosi ed ad un maggior rischiodi fratture.

   

Leave a Reply