Podda in mutande ed incertezza sull’incontro promesso dal sindaco Mazzola. A quando la trattativa in Prefettura?

Non si hanno ancora notizie del promesso incontro tra Prefettura, rappresentanti di Sat ed i fratelli Podda e, del resto, c’era d’aspettarselo. Non può certo bastare la protesta, pur legittima, di un privato cittadino “privato” del suo diritto sacrosantissimo bernardo podda in mutande di proseguire la sua onesta e piccola attività commerciale, lungo tutta l’Aurelia, a dorso nudo, così, tanto per far capire ai disonesti, agli speculatori e a chi pretende di avere sempre ragione perché “è il mercato baby”, che non si può dare il via libera ad un’opera che inevitabilmente si ricollega ad altre di tipo trasnazionale senza prima aver spiegato alla cittadinanza – e, magari, chiesto un contributo d’idee – quali saranno le conseguenze per l’ambiente e le ricadute sul territorio dal punto di vista dell’occupazione e della tanto decantata e spifferata ai quattro venti “ri-crescita economica” locale.

La speranza, come si sa, è sempre l’ultima a morire.

 

Intanto, come pubblicato su La Stampa di giovedì 19 dicembre, a Cuneo, da inizio 2014, la provincia avrà un nuovo Prefetto.

Lascia Patrizia Impresa – e di un’impresa seria dal punto di vista istituzionale ci sarebbe bisogno anche da queste parti – destinata dopo tre anni a Padova.

Al suo posto Giovanni Russo, in servizio ad Oristano proprio fino all’altro ieri. Proprio il Prefetto uscente ha dichiarato alla stampa: “Spero di fare in tempo a sottoscrivere il protocollo di legalità con Anas per la realizzazione del nuovo tunnel internazionale del Colle di Tenda”.

   

Leave a Reply