Poggio Mirteto, arrestato 45enne per coltivazione di cannabis

RIETI – I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Poggio Mirteto hanno arrestato un quarantacinquenne, originario della Bassa Sabina, per coltivazione e detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

I militari, impegnati già da tempo in servizi di osservazione volti a prevenire e reprimere reati in materia di stupefacenti, hanno eseguito d’iniziativa una perquisizione di un casolare della campagna di Poggio Nativo di proprietà dell’uomo, già noto alle forze di polizia.

La perquisizione ha consentito di rinvenire 7,7 chili di marijuana e 20 piante di canapa indiana recentemente estirpate dal terreno circostante.

Nell’abitazione di residenza sono stati rinvenuti, poi, altri 285 grammi di marijuana, 10 piante di cannabis indica coltivate in vaso e materiale utilizzato per la coltivazione ed il confezionamento dello stupefacente.

Per tali ragioni, l’uomo, tratto in arresto, dopo il fotosegnalamento è stato condotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

La droga sequestrata è stata inviata al R.I.S. di Roma per le analisi volte a verificare la quantità di principio attivo presente.

Si tratta del terzo arresto dei Carabinieri della Compagnia di Poggio Mirteto per coltivazione di cannabis nelle ultime due settimane.

Si dà atto, come di consueto, che il procedimento è ancora nella fase delle indagini preliminari e che eventuali responsabilità penali saranno valutate dall’Autorità Giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email